Torna il Festival Internazionale “La Musica dei Pre accademici”

Diretto dal M° Catalina Diaconu la 4a edizione prende il via con un concerto di apertura il 30 aprile 2022 alle ore 16,45 a Santa Marinella. Una festa per i giovani protagonisti e per gli appassionati di musica
Federico Carabetta - 29 Aprile 2022

Il Festival Internazionale “La Musica dei Pre accademici”, ideato e coordinato dal M°

II M° Catalina Diaconu

, realizzato dai giovani per i giovani, ritorna dopo la pandemia con rinnovato slancio.

Il concerto inaugurale della 4a edizione, organizzato in collaborazione con l’Associazione St. Joseph’s little Choir di Santa Marinella (RM), si terrà sabato 30 aprile 2022  alle ore 16,45 presso la Chiesa S. Giuseppe di Santa Marinella in Via della Libertà, 19, con ingresso libero.

Dal 2017, l’anno in cui è stato ideato, il Festival propone al pubblico di Roma Capitale, e della Provincia  di Roma nonché di alcune località della Provincia di Siena numerosi eventi, concerti, workshop, masterclass internazionali, convegni e collaborazioni con emittenti Radio TV italiane e di altri Paesi, invitando sul palcoscenico più di 130 giovani musicisti talentuosi di diverse nazionalità in un abbraccio interculturale e attento a sensibilizzare il pubblico le Istituzioni sul problema dell’istruzione musicale di qualità soprattutto rivolta ai ragazzi in età pre universitaria.

Gli organizzatori e i musicisti partecipanti  ringraziano vivamente gli Enti e le Istituzioni che hanno gentilmente concesso il loro patrocinio alle edizioni precedenti del Festival, in particolare Roma Città Metropolitana, Ambasciata di Romania in Italia, Amministrazione del Comune di Cetona (SI), Amministrazione del Comune di Valmontone (RM), nonché gli Enti e le Associazioni culturali che hanno collaborato alla realizzazione degli eventi:  Associazione Arma Aeronautica  Sezione Roma 2 , Circolo Ufficiali Aeronautica Militare, Liceo Musicale Farnesina Roma, Liceo Musicale “G. Bruno” Roma,  Istituto Comprensivo “Giuseppe Sinopoli” Roma,  I.C. “Baccano” Roma, I.C. Riano (RM), Fondazione Internazionale “Cantiere d’Arte” e Istituto Musicale “H. W. Henze” di Montepulciano (SI), Accademia Arvamus, Associazione Culturale Orchestra Papillon, Associazione Culturale “Musica in corso”, Associazione culturale “Piazze 2000” Cetona, Associazione Pro Loco di Cetona ed altri.

Il primo appuntamento della rassegna 2022 vede protagonisti il pianista Daniele Di Nardo Di Maio, nato a Roma nel 2006, studente presso il Liceo Musicale “G. Galilei” di Civitavecchia dove nel 2020 ha iniziato il corso di pianoforte con il M° Catalina Diaconu sotto la cui guida svolge i suoi studi musicali partecipando a masterclass di perfezionamento, workshop, concorsi e concerti vari. Daniele aprirà il concerto con musiche di Bach, Mozart e Chopin.

La serata musicale prosegue con la partecipazione del Duo Andrea Hallgass, flautista ventunenne e Andrea Scalzi pianoforte, nato nel 1999 a Caserta, ambedue studenti al  Conservatorio Santa Cecilia di Roma, vincitori di numerosi concorsi musicali internazionali, con una viva attività concertistica svolta in sale prestigiose in Italia e all’estero.

Adotta Abitare A

La rassegna si propone di interpretare la sensibilità dei ragazzi e di tutti alla PACE NEL MONDO. Il Duo Hallgass – Scalzi propone infatti, in apertura del loro programma, un brano di Carl Fruhling, compositore nato nel 1868 a Leopoli e proseguirà con pagine raffinate dedicate al flauto e pianoforte di E. Schulhoff, H. Dutilleux, C. Chaminade.

I giovani musicisti e la direzione artistica ringraziano l’Associazione Chorus Inside Lazio e la Parrocchia di San Giuseppe di Santa Marinella per la collaborazione.

PROGRAMMA J. S. Bach (1685-1750) – Invenzioni a due voci n. 1 in Do maggiore, n. 13 in La minore e n. 8 in Fa maggiore W.A. Mozart (1756-1791) – Sonata K. 545 in Do maggiore F. Chopin (1810-1849) – Notturno in Do diesis minore op. postuma Daniele Di Nardo Di Maio – pianoforte C. Fruhling (1868-1937) – Fantasia op. 55 per flauto e pianoforte E. Schulhoff (1894-1942) – Sonata per flauto e pianoforte (1927) Allegro moderato – Scherzo: Allegro giocoso – Aria: Andante – Rondo-Finale: Allegro molto gaio H. Dutilleux (1916-2013) – Sonatine per flauto e pianoforte (1943) Allegretto – Andante – Animé C. Chaminade (1857-1944) – Concertino op. 107 per flauto e pianoforte (1902) Andrea Hallgass – flauto Andrea Scalzo – pianoforte Daniele Di Nardo Di Maio, nato nel 2006 a Roma, si è appassionato fin da giovanissimo alla musica stimolato dalla vivace atmosfera artistica da cui si è alimentato in compagnia del padre musicista. Ha iniziato lo studio musicale presso l’Associazione LITUUS di S. Marinella con il prof. Giuseppe Puopolo. Dal 2020 è iscritto al Liceo Musicale “G. Galilei” di Civitavecchia dove ha iniziato il Corso di Pianoforte come strumento principale con la Prof.ssa Catalina Diaconu, sotto la cui guida continua a prepararsi con passione e costanza. Nell’ambito della 6-a edizione della Masterclass Internazionale “Cetona – I giorni del pianoforte” che si è svolta nel mese di settembre 2021 Daniele ha partecipato con successo al Concerto festivo presso la Sede SS. Annunziata della graziosa località toscana che accoglie dal 2015 il Progetto musicale ideato e diretto dal M° Catalina Diaconu. Andrea Hallgass, nato nel 2001, intraprende lo studio del flauto nel 2014 all’età di 12 anni presso l’Associazione Musicale Eretina. Dal 2015 frequenta il Liceo Giordano Bruno ad indirizzo musicale con i Maestri Giuseppe Nese e Roberta Presta avendo la possibilità di esibirsi in diverse scuole della Capitale. Ha studiato composizione, armonia e analisi con i Maestri Silvano Presciuttini e Cristina Berlinzani. È risultato vincitore del Primo premio in vari concorsi musicali quali “Note sul mare”, Concorso Visconti”, “Concorso Internazionale di Palmanova”, “Concorso Internazionale Napolinova”. Ha partecipato a numerose edizioni dell’evento “Falaut Campus”, nell’ambito di Masterclass con diversi Maestri fra i quali Enzo Caroli ed Aldo Baerten. Nel 2018 ha collaborato come secondo flauto con l’orchestra Regionale dei Licei Musicali sotto la direzione del M° Alessandro Buccarella e dallo stesso anno ricopre il ruolo di secondo flauto nell’Orchestra Giovanile di Roma sotto la direzione del M° Vincenzo Di Benedetto. Si è esibito in contesti quali l’Auditorium Parco della Musica, Aula Magna dell’Università La Sapienza, Camera dei Deputati, Auditorium della Conciliazione, Teatro Ghione. Attualmente frequenta i Corsi accademici al Conservatorio Santa Cecilia di Roma sotto la guida del M° Enrico Perigozzo e i corsi di perfezionamento di Adriana Ferreira e Carlo Morena. Andrea Scalzo, nato a Caserta nel 1999, inizia lo studio del pianoforte sotto la guida del maestro Cristina Berlinzani presso la scuola media “Cardinal Piazza” di Monterotondo. Nel 2018 si diploma presso il Liceo musicale E.P.N. di Rieti con 100/100 e viene ammesso con 30/30 al corso di laurea triennale presso il Conservatorio Santa Cecilia nella classe del M ° Curti Gialdino. Ha studiato dal 2017 con il M° Drahomira Biligova. Ha seguito corsi di perfezionamento con Benedetto Lupo, Andrea Lucchesini, Pierluigi Camicia, Carlo Maria Dominici, Drahomira Biligova. Nel 2015 ha eseguito con l’orchestra Pueri Symphonici diretta da Lorenzo Lupi il Concerto per pianoforte di Haydn in Re maggiore. Vincitore di numerosi concorsi tra cui il concorso pianistico internazionale “Note in Armonia” di Bettona (PE), “Giovani musici” di Roma, “Sette note romane”, “San Vigilio … in canto”, il Concorso pianistico Sonja Pahor. Nel 2019 risulta il primo classificato e vince il Premio di esecuzione pianistica “Gioiella Giannoni” nel 20° concorso nazionale “Riviera Etrusca”. Ha partecipato alla prima integrale italiana delle sonate di D. Scarlatti in occasione di “Piano City Napoli” presso il Conservatorio di Napoli in rappresentanza degli studenti del Conservatorio della Capitale. Si è esibito in prestigiose sale da concerto come l’Havesalen di Copenhagen (Danimarca), Chamber Hall e Great Hall dell’ EMTA di Tallinn (Estonia), Teatro lirico “Flavio Vespasiano” di Rieti, l’Aula Accademica del Conservatorio Santa Cecilia di Roma; Auditorium Varrone di Rieti; Chiostro del Centro Culturale De Laugier (Portoferraio, Isola d’Elba); il Ridotto dell’Auditorium San Domenico (Foligno); Sala Fellini (Chianciano Terme); Sala Liszt presso l’Ambasciata d’Ungheria a Roma; Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma; Teatro Keiros (Roma); Sala Casella del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli; Auditorium Taborra (Bagnoregio) nonché in vari festival come il Reate Festival edizioni 2016 e 2017, il 23° Festival Internazionale “Elba musicale d’Europa” e il Festival di musica classica “Note tra i Calanchi” edizione VII. Nell’A.A. 2020/21 è stato ammesso presso l’Estonian Academy of Music and Theatre di Tallinn tramite il progetto Erasmus+, vincendo una borsa di studio e studiando sotto la guida del M° Mihkel Poll. Diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio Santa Cecilia dove frequenta il biennio specialistico in pianoforte sotto la guida del M° Claudio Curti Gialdino.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti