Torpignattara. Arrestati dalla Polizia due cittadini stranieri

Per tentato furto aggravato, detenzione ai fini di spaccio e denunciati in stato di libertà per ricettazione
Redazione - 22 Settembre 2019

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti ad arrestare A.L. romeno di 23 anni e Z.I. moldavo di 32 anni, per i reati di spaccio e tentato furto.

Durante il normale servizio di pattugliamento della zona di competenza, gli agenti in transito in via Lodovico Pavoni, notavano scendere da un’autovettura due persone, che con si avvicinavano ad un portone condominiale.

Gli uomini, posizionatisi davanti al portone, iniziavano a guardarsi intorno con fare sospetto e, uno dei due estraeva un arnese dai pantaloni, cominciando ad armeggiare sulla serratura, mentre l’altro rimaneva in piedi fungendo da “PALO”.

Immediatamente i poliziotti si avvicinavano ai due, che accortisi di essere stati scoperti, tentavano la fuga, gettando a terra le chiavi di un’autovettura  e delle cesoie, ma venivano prontamente bloccati dagli agenti.

Gli operatori di polizia constatavano che la serratura del portone era danneggiata e, che all’interno dell’androne vi erano numerose biciclette e attrezzi da lavoro di proprietà dei vari condomini.

Da successivi controlli effettuati risultava che l’autovettura sulla quale viaggiavano i due ladri, era compendio furto denunciato pochi giorni prima.

Gli agenti perquisivano l’autovettura, trovando al suo interno diverse dosi di hashish confezionate e pronte alla vendita, per un totale di 20.2 grammi, ed una bustina trasparente contenente 2,8 grammi di cocaina.

Al termine degli accertamenti le due persone venivano portate presso il commissariato di zona, dove venivano arrestate per tentato furto aggravato in concorso e denunciate in stato di libertà per il reato di ricettazione e accompagnati presso le camere di sicurezza in attesa del rito di convalida.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti