Torpignattara non ne può più

Aumentano gruppi di cittadini che intendono ribellarsi al degrado e alla mancanza di sicurezza
Alessandro Moriconi - 21 Giugno 2020

Ieri pomeriggio 20 giugno 2020 ho seguito il 1° incontro degli Iscritti ad una CHAT che si prefigge di evidenziare e denunciare innanzitutto al Municipio, il degrado e i disservizi che ormai da anni la fanno da padroni in quello che è ormai un vero e proprio quartiere multietnico.

Paolo e suoi amici, arrivati in pochi giorni a 63 si sono riuniti alla Trattoria il Pepe Nero di via Torpignattara. All’incontro erano stati invitati anche politici municipali e comunali. Sono intervenuti solo Francesco Figliomeni come V. Presidente dell’aula Giulio Cesare e Christian Belluzzo consigliere municipale.

Molti gli interventi dei cittadini, che hanno evidenziato le maggiori criticità, su tutte la mancanza di sicurezza, il degrado dovuto innanzitutto all’inesistenza del servizio di pulizia e l’abusivismo commerciale con una eccessiva presenza di venditori di bevande, birra su tutte … le cui bottiglie vengono rilasciate ovunque ed in particolare nelle tante aiuole recintate di via di Torpignattara.

Laboratorio Analisi Lepetit

Durante un breve giro per verificare alcune criticità ho incontrato le consigliere del M5S Elisabetta D’Alessandro e Jenny Yepez a cui ho raccontato le richieste fatte dai cittadini residenti in particolar modo sul decoro e questo proprio mentre sul marciapiede ci imbattevamo in pezzi di mobilio, materassi ed elettrodomestici lasciati abbandonati addirittura sulla Via Casilina.

I cittadini hanno lamentato le mancate risposte alle continue loro segnalazioni da parte dello stesso Presidente Boccuzzi e da alcuni assessori, su tutti quello all’ambiente Pulcini. Basti del resto pensare ad una raccolta firme su una richiesta per chiedere adeguati presidi per la sicurezza … rimasta inascoltata.

Una cosa è certa, chi ha aderito alla CHAT non è intenzionato a perdere tempo, al contrario è intenzionato a dare battaglia nelle sedi opportune per rivendicare il diritto dei residenti a vivere nel decoro, con i servizi e soprattutto in assoluta sicurezza, quella che manca ormai da troppo tempo e senza controlli si sa i piccoli pesci diventano squali.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti