Torpignattara: sigilli a moschea abusiva

Schiuma (FDI): "Dopo due anni di denunce, grazie all'intervento dei Vigili urbani"
Redazione - 4 Maggio 2019

“Dopo due anni di denunce e di interrogazioni per chiedere lumi sulla regolarità della struttura, finalmente i vigili urbani hanno rilevato gravi irregolarità amministrative e penali e posto i sigilli a una moschea ‘mascherata’, in via Gabrio Serbelloni, sede del Centro Culturale Islamico Masjeed-e-Rome.

Finalmente viene ripristinata la sicurezza dei luoghi, nonostante l’inerzia dell’amministrazione municipale pentastellata”.

Lo dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia nel Municipio V, Fabio Sabbatani Schiuma.

“Ringraziamo – continua Schiuma – per il sequestro della struttura gli investigatori del Nucleo di Polizia Giudiziaria del Comando di via della Consolazione e degli agenti del V Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale.

Apposti i sigilli – prosegue Schiuma – starà ora alla Procura di Roma proseguire gli accertamenti per rilevare eventuali responsabilità penali e di omissione di atti di ufficio.

“Continua la nostra battaglia – conclude Schiuma – per difendere la legalità contro il proliferare di moschee abusive: questa è la quarta struttura irregolare sul territorio municipale che viene chiusa dopo le nostre denunce: c’è da dire che il Tar ha ordinato il dissequestro per le altre tre, ma noi andiamo avanti per difendere i nostri quartieri”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti