Trasporto disabili, (FDI): “M5S contro alunni scuole paritarie”

Una nota degli esponenti di Fratelli d’Italia, Andrea De Priamo, Francesco Figliomeni, Lavinia Mennuni e Rachele Mussolini della lista civica “Con Giorgia”
Redazione - 22 Gennaio 2019

“La compagine pentastellata ha approvato la delibera di integrazione del regolamento disciplinante il trasporto scolastico, senza accogliere i vari documenti presentati dai consiglieri di Fratelli d’Italia che tendevano ad evitare la discriminazione degli alunni disabili che frequentano le scuole paritarie, disciplina che non era prevista nel primo regolamento di agosto 2017 e che è stata volutamente omessa anche nella delibera approvata oggi.

“A seguito di tale nuovo sgangherato provvedimento approvato dai grillini, ci saranno ulteriori contenziosi oltre quello che si è concluso lo scorso 31 dicembre con il quale il Tribunale di Roma si è sostituito alla vergognosa amministrazione grillina, ordinando al Campidoglio “l’immediata cessazione della condotta discriminatoria” e la disapplicazione dell’art. 1 del regolamento, al fine di riconoscere il trasporto scolastico ad una bambina affetta da disabilità grave. Purtroppo, a seguito della scellerata scelta dei grillini, contraria peraltro a normative regionali, dello Stato ed internazionali, le altre  famiglie con alunni disabili potranno farsi riconoscere il loro sacrosanto diritto soltanto rivolgendosi al Giudice e così si genereranno ulteriori debiti fuori bilancio, altro che fantasiosi risparmi. Gli effetti negativi del provvedimento approvato dai grillini, avranno ripercussioni anche sul diritto allo studio che verrà ulteriormente limitato a seguito della introduzione di un elevato numero minimo di alunni, costringendoli ad alzarsi prima dell’alba”.

È quanto dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia, Andrea De Priamo, capogruppo, ed i consiglieri Francesco Figliomeni e Lavinia Mennuni nonché Rachele Mussolini della lista civica “Con Giorgia”.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti