Tre aperitivi, ma freschi, per duemila euro…

Inevasa da decenni la richiesta dei cittadini di un posto fisso di polizia, un presidio delle Forze dell’ordine a Colli Aniene
Federico Carabetta - 2 Giugno 2020

Un posto fisso di polizia, un presidio delle Forze dell’ordine a Colli Aniene, questa da decenni è la richiesta dei cittadini di un quartiere che di anno in anno, a partire dalla prima metà degli anni ‘70 è andato sempre più popolandosi. La richiesta però, ancora oggi è rimasta sostanzialmente inascoltata. Abbiamo perciò assistito negli anni alla varietà e numerosità delle attività di una certa delinquenza.

Mai però, prima d’ora, erano accaduti episodi che rivelano una qualità così bassa della delinquenza. Esemplificativi i casi recentissimi del ristorante Il Peperoncino, la gelateria Gelato d’Essai, la Scuola Guida, un bar di Via Franchellucci e per ultimo l’Ufficio Soci dell’Associazione Italiana Casa in Via D’Onofrio.

In tutti questi casi di furto con scasso, il ladro non ha potuto portare via che cose di poco conto ma ha in compenso causato danni ingenti al derubato nell’ordine cioè di migliaia di euro. A nostro parere, il responsabile delle ultime incursioni non può neppure essere assimilato al classico ladro di polli oppure ai Soliti Ignoti di monicelliana memoria; perché quelli erano ladri ben motivati ed attratti da un sicuro e congruo obiettivo; nei casi che abbiamo elencati, evidentemente si tratta di qualche balordo isolato che agisce con improvvisazione, con una scelta non mirata e casuale, per accontentarsi di quello cioè che può capitare, anche per nulla, oppure … solo quattro aperitivi, ma freschi, come è successo per l’Ufficio Soci  dell’Associazione Italiana Casa.

Dar Ciriola asporto

A questo punto, la sicurezza, la tranquillità con cui chi delinque esegue queste ed altre azioni ladresche, fa ripetere l’annosa richiesta di un posto fisso di polizia nel quartiere e, in speranzosa attesa, di almeno un più assiduo controllo del quartiere.

 

Federico Carabetta


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti