Tribunale Riesame: no a dissequestro impianti dei mondiali

Soddisfatto Pelonzi: la decisione del tribunale conferma la denuncia del Pd in Campidoglio
di Alessia Ciccotti - 30 Novembre 2009

Non qualificabili come «opere pubbliche» i lavori di edilizia realizzati nei circoli sportivi coinvolti nell’inchiesta sui lavori dei Mondiali di nuoto 2009 e pertanto per svolgere tali lavori era necessario un titolo abilitativo alle attività di trasformazione urbanistica che non poteva consistere, come accaduto, nelle concessioni date in deroga dal Commissario straordinario per la stessa competizione sportiva.

Questa la sentenza del Tribunale del Riesame di Roma che il 24 novembre 2009 ha di fatto respinto l’istanza di dissequestro degli impianti realizzati, alcuni dei quali ancora non completati, per i campionati mondiali di nuoto della scorsa estate.

In merito alla decisione del Riesame si è espresso positivamente anche il consigliere comunale del Pd Giulio Pelonzi secondo cui la sentenza «conferma la denuncia che il Partito Democratico in Campidoglio sta portando avanti ormai da alcuni mesi. Nella conferenza stampa del 29 ottobre proprio sul tema dei commissariamenti, avevamo sottolineato – dice Pelonzi – che stiamo assistendo all’attuazione di una vera e propria strategia fatta di leggi ad hoc per attuare provvedimenti d´emergenza, commissariamenti per aggirare vincoli e procedure burocratiche trasparenti, e sanatorie che coprono carenze nell´espletamento dei lavori e dei requisiti previsti dalla Legge. Quello dei commissariamenti è un metodo che scavalca le normali procedure autorizzative e che esautora di fatto l´autonomia decisionale degli enti locali».

«Speriamo – prosegue il vicepresidente alla Commissione Sport – che questa sentenza serva da lezione alla Giunta Alemanno e al Governo perché si torni indietro rispetto all´utilizzo indiscriminato dei Commissariamenti. Adesso attendiamo un cambio di direzione anche per quanto riguarda le Sovrintendenze e il Teatro dell´Opera», entrambe ugualmente sottoposte ad una guida di tipo commissariale già da alcuni mesi.

Nella nota il Consigliere Pelonzi ha inoltre accennato all’esito positivo del suo incontro con i parlamentare del Pd membri della Commissione Sport della Camera, durante il quale ha esposto le critiche e le modifiche da apportare al testo di legge relativo alla costruzione di nuovi stadi di calcio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti