Tromba d’aria a Ostia e Fiumicino

Un violenta bufera si è scagliata sul litorale romano creando ingenti danni al territorio
di M.G. T. - 27 Agosto 2012

Erano tutti pronti a godere degli ultimi attimi di ferie di una domenica di fine agosto qualunque sulla spiaggia di Ostia, quando ieri 26 agosto alle ore 11 una violenta tromba d’aria, presagio di un’imminente fine della stagione, si è scagliata sul litorale romano. Il fenomeno metereologico ha interessato in particolar modo la zona compresa tra Ostia e Fiumicino. Pur con una durata di soli dieci minuti scarsi è riuscito a provocare ingenti danni colpendo molteplici imbarcazioni ancorate, che sono state ribaltate, i capannoni dei cantieri nautici, scoperchiati, e i tetti delle case dell’Idroscalo che, pure, sono stati alzati dalla furia del vento.

Fortunatamente non si registra nessun danno ai bagnanti degli stabilimenti, che sono riusciti a fuggire prima che si scatenasse la tempesta. Danni invece al cantiere nautico Rizzardi all’interno del porto di Ostia, anche se ad essere colpito maggiormente è stato il circolo nautico Bdf Nautica, dove circa 15 imbarcazioni che erano state tirate in secca e che poggiavano su dei cavalletti, sono state rovesciate, finendo accatastate le une sulle altre.

Enrico Pensieri di Bdf Nautica, raggiunto dall’agenzia di stampa Ansa, ha dichiarato: "Ho avuto paura, ho visto le barche volare. Ero con due miei amici e ci siamo rinchiusi nel capannone, sperando che non ci colpisse. Ci siamo spaventati. Abbiamo visto questa enorme nuvola nera abbattersi prima sui cantieri Rizzardi dove ha scoperchiato i tetti dei capannoni e poi dirigersi verso di noi attraversando il Tevere.
Arrivata sul piazzale dove ho le barche le ha spazzate via, sollevandole dai cavalletti e ammucchiandole tutte in un punto. Il tutto è durato poco, una trentina di secondi – continua Pensieri – ma siamo rimasti davvero di stucco, a Fiumicino non é mai successa una cosa del genere. In totale saranno state capovolte una ventina tra barche e gommoni per un danno di quasi 200 mila euro. Una di queste l’avevo venduta proprio qualche giorno fa. Solo quel natante costa 27mila euro, insomma un bel danno".

La Protezione civile di Roma Capitale intervenuta sul posto ha dichiarato: "La manifestazione meteorologica ha avuto una durata di 10 minuti ed è rimasta localizzata all’area del Canale dove si sono prodotti venti intorno a 30/40 nodi, pari ad una velocità di 60/70 Km orari”. Bisogna ancora attendere per una prima stima dell’entità economica del danno subito, mentre la Protezione Civile continua a sorvegliare il territorio sino al completo ripristino della situazione ordinaria.  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti