Turismo, Gazzellone: ad agosto 11,29 per cento in più di arrivi

Enzo Luciani - 28 Settembre 2011

«Nella ricorrenza della XXXI giornata mondiale del Turismo Roma presenta risultati ed obiettivi. Entro il 2020 puntiamo al raddoppio delle presenze, anche grazie al completamento della realizzazione del secondo polo turistico della Capitale. Nel 2011 intanto incassiamo un milione in più di turisti in arrivo, doppiando, lo confermeremo però alla fine dell’anno a consuntivo, il risultato del 2010. Due milioni di turisti in più in due anni sono un bel risultato, e questo grazie alla bellezza di quel museo a cielo aperto che si chiama Roma ed alla strategia fin qui portata avanti dall’amministrazione con il senatore Mauro Cutrufo,vicesindaco con delega al turismo».

È quanto dichiara il delegato al turismo di Roma Capitale, Antonio Gazzellone, in un acomunicato del 27 settembre 2011, commentando i dati dell’Ebtl (Ente bilaterale del turismo) relativi al mese di agosto 2011, che registrano il +11.29% di arrivi e il +10.94% di presenze a conferma di un trend in crescita nella preferenza dei turisti per la città di Roma come destinazione. Trend confermato dal raffronto 2010-2011 dei dati relativi al periodo gennaio-agosto, che registrano un +10.03 di arrivi e un +9.39 di presenze, lasciando prevedere l’arrivo complessivo, per il 2011, di un milione di turisti in più rispetto all’anno precedente. In aumentano gli arrivi dagli Usa, con il +15%, e dal Canada, che registra il +16.20. Dall’Asia il Giappone conferma una crescita del +14% e la Cina del +13.63. Il Sud America vede nell’ordine: +14,61 dal Messico, +21,65 dall’Argentina e +25,64 dal Brasile. Dall’Australia arriva il +10,84%. La Spagna , per rimanere più vicino a casa nostra, registra una crescita del +11,63%. Dalla Russia arriva il +19% e dalla Polonia il +22,45.

«È importante ricordare che il 95% dell’introito derivante dal contributo di soggiorno, legato all’attività turistica di Roma – spiega Gazzellone – andrà a sostenere la spesa corrente con grande beneficio per turisti e romani ed il 5% verrà utilizzato per la promozione di Roma Capitale. Non possiamo però dormire sugli allori e sui dati positivi – conclude il delegato al Turismo -. La concorrenza agguerrita si sta organizzando con un grande ventaglio di proposte e questo ci sprona ancora di più a presentare la nostra offerta all’estero, così come faremo al World Travel Market a Londra, ed a Buenos Aires a novembre, due tappe fondamentali per una città che aspira ad ospitare le Olimpiadi nel 2020».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti