UCAS, Ufficio Complicazione Affari Semplici. Il nuovo libro di Sergio Scalia

Nelle librerie un testo aggiornato che denuncia le complicazioni e valorizza le potenzialità della Pubblica Amministrazione
di Vincenzo Luciani - 30 Gennaio 2013

E’ uscito in questi giorni per le edizioni Mimesis il nuovo libro di Sergio Scalia UCAS, Ufficio Complicazione Affari Semplici (pp. 114, euro 12.00), che esamina il tema dei rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione. Dall’eloquente titolo del testo, si comprende come lo scopo principale dell’opera sia la denuncia delle disfunzioni e delle complicazioni che la burocrazia riesce a creare per rendere difficile la vita di cittadini e imprese.

Vengono così esaminate le procedure e le difficoltà di un cittadino che voglia avviare un’attività, cambiare la residenza o pagare regolarmente un’imposta o una reversale, ma anche le complicazioni che si incontrano per la rimozione di discariche abusive o di veicoli abbandonati, per la manutenzione di strade private aperte al pubblico transito. Si illustrano anche le disfunzioni che portano a ritardi biblici per il completamento di opere pubbliche, per i pagamenti dei servizi forniti e le resistenze per l’introduzione di meccanismi informatici nelle procedure di concorso e di giustizia.

L’agile ed esauriente volumetto esamina anche gli interventi di semplificazione introdotti dagli anni ’70 ad oggi, evidenzia i costi che la burocrazia fa pesare su cittadini ed imprese e confronta nei vari settori gli indicatori di efficienza dell’apparato pubblico italiano con quello degli altri paesi, facendo riferimento agli studi effettuati da organismi internazionali.

“UCAS” affronta sia le degenerazioni di un apparato che può far emergere fenomeni di corruzione, sia le potenzialità di settori pubblici che puntano sulle nuove tecnologie per migliorare il rapporto con le imprese e con il cittadino utente. In questa direzione vanno alcune esperienze di E-government ben avviate, ma che necessitano ancora di miglioramenti per raggiungere i livelli europei di efficienza dei servizi informatizzati per gli utenti.

Il contenuto è aggiornato con le norme introdotte dagli ultimi Decreti del Governo Monti.

Lo scopo del libro è senz’altro quello di denunciare disfunzioni e complicazioni della burocrazia, ma anche quello di valorizzare alcuni strumenti di semplificazione e di aggiornamento tecnologico, che possono riavvicinare cittadino e pubblica amministrazione, evitando così di far passare la concezione di una società che si governa da sé e che vede lo Stato come un problema e non come un aiuto. Il rischio infatti è che, invece di una necessaria semplificazione delle regole, passi nell’opinione pubblica l’idea di una cancellazione delle regole e lo sfascio della Pubblica Amministrazione non porta vantaggi né alle imprese, né ai cittadini, che possono invece ritrovare molto più utile uno Stato efficiente, come avviene in Francia o in Germania.

Il libro è disponibile nelle librerie. Se volete andare sul sicuro lo troverete alla libreria Arethusa di Viale della Primavera 93 e alla libreria Rinascita di Largo Agosta 36.

L’autore Sergio Scalia nel periodo 1996-2001 ha scritto per l’editore Buffetti dei libri su argomenti di semplificazione amministrativa come “Diritto di accesso e trasparenza nella Pubblica Amministrazione”, “L’autocertificazione”, "Le leggi Bassanini per i professionisti e le imprese".
Nel 2009 ha pubblicato con gli Editori Riuniti, il testo "Facebook – Guida per l’utilizzo".
Nel 2005 ha conseguito l’iscrizione all’Albo dei Giornalisti-Pubblicisti e collabora con giornali di informazione locale, tra i quali il nostro.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti