Ultimi aggiornamenti sulla Cervelletta

E. R. - 2 Luglio 2020

30 giugno 2020 – La convocazione da parte della VI commissione permanente del Comune di Roma (presidente E. Guadagno) è stata di un certo interesse. L’ordine del giorno era particolarmente corposo riguardando problematiche annose.

Al primo punto era previsto il parco archeologico di Centocelle, una vasta area verde (120 ettari) disseminata di preesistenze storiche e la cui definizione e sistemazione è da tempo rivendicata dai cittadini e dagli amministratori locali. Anche qui ritardi, inefficienze amministrative, mancate comunicazioni, ecc. ecc. hanno accumulato decenni di ritardo. La discussione della commissione, si è protratta a lungo tra giustificazioni, richieste introvabili, e giuste rivendicazioni del comitato locale.

Il tema Cervelletta è arrivato in questa situazione defatigante e confusa ed ha subito una ovvia contrazione dei tempi. Tuttavia, il responsabile del procedimento di messa in sicurezza della torre e del tetto del Casale ha fatto in tempo a comunicare alcuni importanti passaggi che pensiamo di riportare fedelmente.

Dopo i sopralluoghi condotti al Casale della Cervelletta da parte della Sovrintendenza comunale, Soprintendenza statale , è stato protocollato il 12 giugno il progetto esecutivo con le correzioni necessarie. Il 17 giugno la Sovrintendenza Capitolina ha espresso il proprio nulla osta e qualche giorno dopo è arrivato quello della Soprintendenza statale. Si aspetta in questi giorni la determina del Dipartimento Ambiente per l’avvio ai lavori e il relativo impegno di spesa. Quest’ultimo dovrà tuttavia ricevere il visto della ragioneria. A quel punto parte la gara per l’affidamento dei lavori che si dovrà concludere entro 20 giorni. Considerati i tempi lenti della macchina amministrativa e quelli prescritti, il cantiere per la messa in sicurezza della Torre e del Casale non potrà partire prima di agosto; più probabilmente settembre. Il fico sulla torre della Cervelletta continua a crescere insieme alle nostre preoccupazioni.

Su un altro versante, abbiamo invece potuto verificare novità importanti su quella recinzione che tanto aveva amareggiato cittadini, comitati locali e messo in forse l’arena del cinema America. Completati i lavori di rinforzo dei muretti che segnano la discesa al pratone, RomaNatura ha avviato e sta completando i lavori per restituire all’uso dei cittadini il percorso che dalla passerella di legno porta al Casale della Cervelletta. Non solo; RomaNatura si è resa disponibile a supplire il sovraccarico del dipartimento Patrimonio del Comune di Roma per l’accatastamento della cosiddetta casa di Roberto, un fabbricato agricolo prossimo al casale gentilizio. Era stato lo stesso dipartimento Patrimonio a suggerire la delega e RomaNatura ha risposto per via epistolare richiedendo (18 giugno) l’autorizzazione ufficiale per la pratica di accatastamento da parte dell’ente parco. Ad oggi risposta non pervenuta.

Comunque sia il mondo della Cervelletta sembra, seppur lentamente, andare avanti. In tutto questo, un arcobaleno: il 9 luglio parte la terza edizione del Cinema America alla Cervelletta. Aspettavamo con ansia e partecipazione la notizia.

E. R.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti