Un albero contro cartellone selvaggio

De Luca (Pd): una risposta dei cittadini all'arroganza di alcune ditte di pubblicità
Enzo Luciani - 18 Luglio 2012

Oggi, 18 luglio 2012, a viale Tina Pica (zona serpentara), dopo che nei giorni scorsi delle persone armate di sega elettrica, hanno tagliato 8 alberi, in quanto impedivano la visuale di un cartellone pubblicitario, il Comitato di quartiere, l’associazione Cartellopoli e cittadini, insieme al vicepresidente della Commissione Ambiente Athos De Luca, hanno risposto alla arroganza dei teppisti e provvisti di vanga, hanno piantato un albero proprio adiacente al certellone pubblicitario, causa del taglio degli alberi.

De Luca, chiederà al Comune di ripristinare tutti gli alberi tagliati e di metterne a dimora anche dei nuovi, come risposta a questo atto di inciviltà nei confronti dell’ambiente e che ha messo in mostra ancora una volta, come l’arroganza di alcune ditte pubblicitarie, vista l’inerzia dell’amministrazione, la fa da padrona.

Sulla vicenda inoltre, il Consigliere del PD, ha presentato una denuncia contro ignoti, alla Procura della Repubblica di Roma e una interrogazione urgente al Sindaco Alemanno, per sapere se i cartelloni in oggetto, sono regolari o abusivi e se, qualora venisse appurato il rapporto tra i pubblicitari e le persone che hanno tagliato gli alberi, non si riterrà opportuno togliere ai mandanti, la licenza e l’opportunità di lavorare sul territorio di Roma.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti