Un primo bilancio ad un anno dalla ‘forestazione’ nel Municipio Roma V

Le perdite delle pianticelle vanno ben oltre le percentuali di attecchimento che di solito oscillano oltre il 70% delle essenze messe a dimora
Alessandro Moriconi - 20 novembre 2018

Noi che monitoriamo costantemente il territorio non potevamo non fare una visita nell’area verde che affaccia su via Giorgio Morandi, incastonata tra quella ben più vasta che si sviluppa tra via Severini, Morandi, Collatina e De Chirico, e che sarà tra l’altro interessata dal progetto degli “Orti e non Solo” finanziato con  oltre 200mila dal Municipio Roma V, su cui sta lavorando la Giunta Boccuzzi.

Quindi eccoci in visita per verificare lo stato dell’arte dal luogo da cui partì la “forestazione“ fortemente voluta dalla Giunta Raggi, con squillanti annunci di piantumazioni nell’ordine di migliaia tra cespugli e alberature di specie diverse. Alberi poi piantati dai volontari, senza una logica predefinita dal servizio giardini, senza tutori e senza la possibilità di poterli annaffiare, tant’è che le perdite delle pianticelle, ad un anno di distanza, vanno ben oltre le percentuali di attecchimento che di solito oscillano oltre il 70% delle essenze messe a dimora.

Il filmato che pubblichiamo parla di “bastoncini“ in gran parte secchi e/o spezzati dal vento a causa di tutori promessi dallo stesso assessore Pinuccia Montanari, ma mai installati. Insomma un autentico flop ed uno spreco di risorse che comunque non ha insegnato nulla. Infatti proprio nella Giornata di domenica e in occasione della festa dell’albero l’assessore Montanari ha replicato in fotocopia la forestazione del 2017. Come a dire… ma chi sene frega di tutori e di percentuali di attecchimento.

Noi restiamo dell’avviso che Il Verde e gli alberi a Roma meritano rispetto e non annunci spot capaci di inorgoglire solo i fedelissimi pentastellati e durano… lo spazio di un mattino (ma quella del poeta, almeno era una bella rosa).


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti