Una donna poeta e le sue radici cosmiche alla biblioteca Rodari

Maria Teresa Pellegrini Raho, poetessa e pittrice
di Marco Assab - 29 Aprile 2015

Martedì 28 aprile la biblioteca Gianni Rodari ha ospitato Maria Teresa Pellegrini Raho, poetessa e pittrice, in occasione della presentazione del suo ultimo libro “Il nodo alle radici” (2014).

L’incontro, moderato da Loretta Peticca e Maurizio Rossi de “La casa delle poesie a Centocelle”, ha assunto i contorni di un gradevole e libero scambio dialettico tra moderatori, artista e pubblico.

21-Arrivati-in-redazione-coAccompagnato da una piacevole esposizione di alcune opere pittoriche dell’artista, il dialogo si è soffermato anche sulle precedenti raccolte poetiche della Pellegrini Raho, “Respiro Pietra” (2002) e “Nel silenzio delle note” (2006).

Nella sua ultima opera l’autrice fa ricorso a versi liberi ma anche alla prosa, con la presenza di quattro racconti nel volume. Un viaggio che ripercorre luoghi e tempi delle origini, alla ricerca delle proprie radici, alla ricerca dei motivi e dei modi della sua nascita come poeta.

 

 

Maria Teresa Pellegrini Raho

Maria Teresa Pellegrini Raho

Ai partecipanti all’incontro è stato offerto un opuscolo monografico, curato da  “La casa delle poesie a Centocelle” con testi dell’autrice che ha dato vita ad un reading delle sue più significative poesie.

Ho conservato un luogo perché fosse puro, incontamianto, fonte di freschezza nello scorrere mai quieto della vita. L’ho conservato intatto e spesso lo raggiungo, per far sostare il cuore, lavare le ferite, guardare nel profondo. Per sentire Amore” da “Il nodo alle radici” (2014).

Servizi Funebri Moretti

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti