Una proposta di legge per introdurre l’obbligo dei fasciatoi per il cambio dei neonati negli esercizi pubblici e negli edifici comunali, regionali e statali

E una campagna #iocambio per sostenere il provvedimento presentato dalla Senatrice PD Laura Garavini
B. L. - 14 settembre 2018

“Un’Italia a misura di bambino diventa un Paese più family-friendly. E quindi più civile. Ringrazio la campagna #iocambio e l’associazione Onilam per il sostegno espresso alla proposta di legge di cui sono promotrice, al fine di introdurre l’obbligo dei fasciatoi per il cambio dei neonati in tutti gli esercizi pubblici e negli edifici comunali, regionali e statali”.

“Le pari opportunità si realizzano partendo dalle pratiche quotidiane, anche quelle apparentemente minori. Come cambiare il proprio bimbo quando si è fuori di casa. Un piccolo gesto che è di solito facile per le mamme, ma diventa un’impresa per i padri. Questo perché attualmente i fasciatoi si trovano solamente nei bagni femminili. Come se la cura del figlio fosse ancora demandata solamente alla donna. Una visione arcaica e totalmente anacronistica della famiglia”.

“Sono certa che il sostegno manifestato in queste ore da tanti cittadini, sensibilizzati dalla campagna #iocambio, potrà servire per sensibilizzare l’opinione comune verso una necessaria parità nei rapporti genitoriali”.

È quanto dichiara la Senatrice PD Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Difesa, prima firmataria del disegno di legge sottoscritto anche dai senatori Cucca, Patriarca, Iori, Rampi, Parente, Boldrini, Alfieri, Comincini, Margiotta, Valente, Magorno, Rojc.

Il testo del disegno di legge è disponibile su:

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/DDLPRES/0/1069130/index.html

B. L.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti