Una serata tra musica e presentazione di un libro su Giuseppe Teti, celebre liutaio che ha operato a Pietralata

Alla Biblioteca ex Vaccheria Nardi, il 22 febbraio, a cura della scuola di musica Anton Rubinstein
di Federico Carabetta - 20 Febbraio 2013

Si annuncia Venerdì 22 febbraio alle ore 19.30 presso la Biblioteca Vaccheria Nardi in Via di Grotta di Gregna, 27 in collaborazione con la Scuola di Musica Anton Rubinstein una serata che vedrà la celebrazione di un Maestro della liuteria italiana attraverso la lettura di brani inframezzati dall’esibizione di valenti virtuosi, non a caso di violino e chitarra (due strumenti di fine liuteria). Sarà presentato il libro di Loriana Pennino "Giuseppe Teti Liutaio" dal quale sono tratti i brani di cui si darà lettura e che si alterneranno con pagine di musica immortale. L’autrice del libro è anche la nipote del celebre Maestro liutaio e il suo libro vuole essere la ricostruzione storica di una vita artistica, quella di Giuseppe Teti artigiano e artista che ha operato per lunghi anni nel laboratorio di Via Ludovico Pasini a Pietralata, realizzando chitarre e strumenti dal suono innovativo e particolare.

Giuseppe Teti (Polia, 25 luglio 1908 – Roma, 18 gennaio 1981) apportò importanti trasformazioni nella chitarra classica negli anni settanta. Sapiente conoscitore del legno e del suo impiego nell’antica arte della liuteria, sperimentò negli anni numerosi studi sul suono e la sua propagazione. Si deve a lui l’ideazione, la realizzazione e il brevetto nel 1967 della chitarra classica con labirinto acustico, con sostanziali modifiche sul piano armonico la dota di un "manico cavo" sia del tipo a labirinti che a canali intonati. Si dedicò anche allo studio e alla realizzazione della "chitarra quartitonale".

Per questo evento – che valorizza e nobilita il territorio del V Municipio – la Scuola di Musica “Anton Rubinstein” ha invitato a suonare due musicisti, suoi insegnanti e concertisti: Michele Cianfoni al violino e Davide Pierbattista alla chitarra. Per due brani è prevista la partecipazione di una pianista d’eccezione che accompagnerà al pianoforte due celebri pezzi per violino e pianoforte: Sara Matteo, fondatrice e Direttore Artistico della stessa Scuola di Musica che da dieci anni ha sede a Colli Aniene.

Dar Ciriola asporto

I brani musicali che daranno vita a questa serata, dedicata ai due grandi strumenti della liuteria e intitolata: “Il violino e la chitarra armoniosamente insieme”, comprendono musiche di Giuliani, Llobet, Lauro, Barrios, Kreisler, Franck, Paganini.

Gli esecutori: Michele Cianfoni violino. Nato a Roma nel 1983 si diploma in violino al Conservatorio di musica "S, Cecilia" nel 2004 sotto la guida del M° Pasquale Pellegrino. Sia prima che dopo il diploma ha collaborato con l’orchestra del Conservatorio in numerosi concerti in Italia e all’estero. Ha collaborato con l’Orchestra "Nova Amadeus" e dal 2006 con l’Orchestra "Latina Lirica" con la quale ha preso parte alla produzione di diverse opere liriche. Dal 2007 prende parte ai concerti sinfonici dell’Orchestra "Latina Philarmonia" diretta dal M° Francesco Belli. E’ vincitore della borsa di studio del Corso di Formazione Orchestrale (San Gemini estate 2006), suonando come primo violino nel concerto di chiusura del Corso. Collabora inoltre con i virtuosi d’Opera di Roma sotto la direzione del M° Adriano Melchiorre. Si è esibito come solista nel Lazio e in Campania. Frequenta il II anno di Biennio di Violino al Conservatorio di Musica Ottorino Respighi di Latina. Nel maggio del 2008 è risultato idoneo alla selezione per violino di fila dell’Opera di Roma.

Davide Pierbattista – chitarra classica inizia lo studio della chitarra classica all’età di 11 anni vincendo nell’anno 2000 il 2° premio al concorso “Arturo Toscanini” sia nella categoria solisti, sia nella categoria musica da camera. Nel 2001 entra al Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma, dove si diploma sotto la guida dei Maestri B. Battisti D’Amario e Arturo Tallini. Nel 2004 e nel 2005 partecipa alla V e alla VI edizione del “Premio musicale giovani talenti” indetto dal Rotary Club Roma Olgiata aggiudicandosi rispettivamente 2° e 1° premio. Negli anni ha frequentato numerose masterclasses e corsi di perfezionamento con i Maestri Bruno Battisti D’Amario, Arturo Tallini, Johan Fostier, Enea Leone, Nuccio D’angelo, Esteban Colucci, Duo Maccari e Pugliese, Giuseppe Pepicelli, Heiki Matlik, Magnus Andersson, Jørgen Bjørslev. Nel 2011 vince una borsa di studio per studiare 4 mesi nell’Estonian Academy of Music and Theatre in Tallinn dove ottiene la possibilità di esibirsi in numerosi concerti sia come solista sia in duo con la clavicembalista Asija Ahmetzanova. In tale periodo viene invitato dall’ Estonian Guitar Society a partecipare in qualità di membro di giuria nel “II Tallinn Guitar Students’ Competition”. Ha preso parte sia come solista sia in formazioni cameristiche ad importanti Festival e rassegne musicali. All’attività concertistica affianca da anni quella didattica avendo maturato esperienza in alcune importanti realtà formative romane come la scuola di musica Anton Rubinstein, scuola di musica Eufonia e contratti a progetto dal Liceo Ginnasio statale “Augusto” e dal Liceo Ginnasio statale “E.Q. Visconti”.

Un ringraziamento doveroso, da parte degli organizzatori, va allo staff della Biblioteca Vaccheria Nardi che ha voluto ospitare la programmazione dei concerti della “Rubinstein” per l’anno in corso e alla Sogester di Luigi Polito che ha sponsorizzato il trasporto del pianoforte.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti