Un’altra giornata di caos nella capitale

Giovedì 10 dicembre traffico in tilt. Marroni :“Roma ancora nel caos, adottata la linea del ‘si arrangi chi può“
Enzo Luciani - 11 Dicembre 2009

Roma anche ieri, come la settimana scorsa, è piombata nella paralisi totale. Tangenziale est completamente congestionata. Intenso anche il traffico sul G.R.A. Gli automobilisti hanno impiegato ore per percorrere pochi chilometri. Queste situazioni esasperanti sembrano ormai diventare la normalità se alla iperpopolazione della capitale si sommano la vicinanza alle feste natalizie e le manifestazioni. Per il capogruppo del PD capitolino, Umberto Marroni, il ‘collasso’ di queste giornate si sarebbe potuto evitare.  "Non è la prima volta – dichiara – che nella nostra città si svolgono manifestazioni più o meno partecipate.
Dalla nascita della Repubblica fino ad oggi Roma come sede del governo e delle maggiori istituzioni repubblicane ha ospitato migliaia di dimostrazioni. Però oggi e nei giorni scorsi, a differenza del passato, questi eventi anche se preannunciati con largo anticipo, vengono gestiti senza alcuna programmazione efficace.
I cittadini romani che per ore sono rimasti bloccati nelle loro auto ancora una volta subiscono i contraccolpi derivanti dall’incapacità della giunta municipale a pianificare situazioni prevedibili perché da tempo rese note.
E’ incomprensibile e inaccettabile che amministrazione comunale e Sindaco, in previsione di eventi come quello odierno, risultano incapaci ad alleggerire i disagi dei romani, anzi sembra quasi che non se ne curino.
Fluidificazione del traffico e viabilità cittadina sono apparsi per l’ennesima volta in balia degli eventi. La linea adottata sembra quella del ‘si arrangi chi può’ “.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti