Uniformato il percorso del 556

Sarà lo stesso sia all’andata che al ritorno percorrendo via di Tor Tre Teste e via di Casa Calda
Enzo Luciani - 13 Dicembre 2012
Abitare A Speciale

Il 556 effettuerà lo stesso percorso sia all’andata che al ritorno percorrendo all’andata via di Tor Tre Teste e via di Casa Calda e non, come avveniva finora, via Lanari e via Tobagi.

Il risultato si è reso possibile grazie ai continui solleciti e sensibilizzazioni operati dal Presidente della VII Commissione Ambiente e Mobilità, del Municipio Roma VII, Alfonso Tesoro, mantenuti costantemente con il Dipartimento Mobilità e Trasporti – Servizio TPL e con i responsabili di Roma Servizi per la Mobilità. Naturalmente il merito è condiviso con tutti i componenti la VII Commissione, che hanno il delicato compito di sostenere il lavoro del Presidente con proposte e consigli.

L’ elemento portante che ha di fatto sensibilizzato le responsabilità di cui sopra è stato nel ricordare che la vocazione prevalente di un mezzo pubblico è quello di poter collegare tutti i luoghi pubblici quali:scuole, sedi istituzionali, parchi, luoghi di svago, luoghi di lavoro e strutture sanitarie e che ciò fosse possibile il mezzo deve poter effettuare lo stesso percorso in andata e ritorno. Al 556 mancava un tassello: quello di potersi avvicinare al Policlinico Casilino anche da via di Casa Calda.

L’Agenzia per la Mobilità dopo un loro sopralluogo dichiararono che la variante comportava un aumento chilometrico annuo di circa 18/20 mila Km. Il Dipartimento Mobilità e Trasporti ha concesso la variante valutando i reali benefici che tutti gli utenti del 556 ne trarranno in particolare i residenti di Tor Tre Teste.

Dal sopralluogo effettuato il 22 novembre scorso,con i rappresentanti: Dpt. Mobilità e Trasporti, Dpt. Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana, Roma Servizi per la Mobilità, i funzionari tecnici della Polizia Locale Roma Capitale – UITS VII Gruppo, l’Assessore alla Mobilità del VII Municipio e il Presidente della VII Commissione, si individuarono e furono stabiliti gli interventi necessari per la modifica del percorso della linea 556 quali: l’adeguamento della svolta e destra direzione Casilina all’intersezione di via Tor Tre Teste con via Angelo Viscogliosi, un nuovo impianto di fronte all’attuale in prossimità del civico 106 di via Tor Tre Teste con relativa realizzazione di una banchina pedonale.

L’adeguamento della linea 556 è finalmente una degna risposta ai cittadini. Si registra anche che un capillare lavoro con le amministrazioni capitoline sostenuto da motivazioni vitali mirate al miglioramento della mobilità quotidiana può dare dei risultati e qualche volta incontrare comprensione e collaborazione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti