Uomo minaccia e aggredisce dipendenti dell’Urc

Il sindaco Marino: "Inaccettabile un gesto del genere in ufficio dove si lavora per i cittadini"
La Redazione - 7 Ottobre 2013

Attimi di paura per i dipendenti dell’Ufficio realazioni con cittadini del Campidoglio. Lunedì 7 ottobre un uomo con gravi problemi di salute, dopo aver finto di chiedere delle informazioni, ha minacciato ed aggredito alcuni funzionari dell’ufficio. “Sono malato, da un anno che chiedo un sussidio e non me lo danno. La prossima volta torno con una pistola e vi sparo”, queste le parole dell’uomo che ha continuato a dare in escandescenze nonostante l’arrivo dei vigili impegnanti a bloccarlo e portarlo via dall’ufficio del Campidoglio.

«Attendiamo gli accertamenti che sta conducendo la polizia di stato per capire cosa abbia spinto questa persona agli atti vandalici che abbiamo visto all’interno dell’Urc – ha affermato il sindaco Ignazio Marino – Certamente si capisce la disperazione che però non può mai giustificare atti di violenza che hanno causato danni fisici ad alcune persone, che adesso si trovano al Pronto Soccorso, e la distruzione di pc e tavoli. Questo non può erssere assolutamente giustificato in nessun modo – ha concluso il primo cittadino – soprattutto in un ufficio dove le persone che ci lavorano svolgono ogni giorno con passione il loro difficile compito, cioè aiutare i cittadini in difficoltà».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti