Urgenze – Ammonizioni parziali – Ombre

Fatti e misfatti di ottobre 2012 di Mario Relandini
di Mario Relandini - 17 Ottobre 2012

 Urgenze

"E’ urgente – va sostenendo ora, senza mezzi termini, il Capo dello Stato – una riforna della Giustizia". 

Urgente, indubbiamente, anzi urgentissimo. Ma, con tutto il rispetto per il Capo dello Stato, non da ora: già da molto tempo.

Ammonizioni parziali

"Non si fa il pubblico ministero – ha ammonito il Ministro della Giustizia, Paola Severino, inaugurando la "Scuola per i magistrati in tirocinio" – per conquistare la ribalta mediatica o per entrare a far parte di una casta piena di privilegi". 

Più che giusto.Ma parziale. Il Ministro della Giustizia, Paola Severino, avrebbe dovuto coerentemente aggiungere che non si fa il Consiglio superiore della magistratura per fingere di non vedere e per non provvedere quando qualcuno fa il pubblico ministero per conquistare la ribalta mediatica o per entare a far parte di una casta piena di privilegi.

Ombre

"Per l’eccidio di Sant’Anna di Stazzema – ha detto la sua il Ministro della Giustizia del Baden Wuerttemberg, Rainer Stickelberg – i procuratori di Stoccarda, non procedendo contro gli otto imputati rimasti in vita, hanno agito correttamente".

Conseguentemente, secondo il Ministro Rainer Stickelberg, hanno agito allora correttamente, trucidando i 560 a Sant’Anna di Stazema, anche gli otto imputati della strage ancora in vita? Com’è difficile, sì, riconoscere anche le più terribili colpe di tempi pur passati. Ma com’è difficile, soprattutto, liberarsi di quell’ombra che alle volte torna e sa tanto, evidentemente, di un mai morto nazismo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti