Utilizzo delle piante nell’antichità

Conferenza a cura della Dott.ssa Annamaria Ciarallo, lunedì 3 dicembre alle 10.30 in via Appia Antica 42 a Roma
Enzo Luciani - 30 Novembre 2012

Lunedì 3 dicembre alle 10.30 in via Appia Antica 42, Roma si terrà la conferenza a cura della Dott.ssa Annamaria Ciarallo sul tema: Utilizzo delle piante nell’antichità, organizzata da:
Inea (Istituto Nazionale di Economia Agraria), Parco Regionale dell’Appia Antica e Zappata romana. https://www.facebook.com/HortusUrbis

Con il lavoro certosino del Laboratorio Ricerche Applicate della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei è nato l’Orto Botanico degli Scavi di Pompei, un giardino unico al mondo che raccoglie molte varietà di piante antiche recuperate.

L’Orto Botanico, che si estende su una superficie di 800 mq, ospita alberi da frutta, piante medicinali e sacre, ortaggi, piante palustri e tessili. Lo spaccato “verde” di questa antica città della provincia dell’impero consente una ampia ricostruzione delle varietà floreali, degli usi e dei costumi del mondo dell’antica Roma. Molti dei saperi antichi legati all’utilizzo delle piante sono con il trascorrere dei secoli andati perduti.

Annamaria Ciarallo, biologo ambientale, è stata funzionaria del Ministero per i Beni Ambientali e Culturali, responsabile del Laboratorio di Ricerche Applicate della Soprintendenza Speciale ai Beni Archeologici di Napoli e Pompei. Si è occupata della ricostruzione del paesaggio vesuviano del 79 d. C. e dello studio naturalistico dei giardini dell’antica Pompei.

Info: hortus.zappataromana@gmail.com 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti