Via Assisi, no a speculazioni dopo sgombero

Roberto Fedeli (La Destra): "il complesso edilizio potrebbe ospitare spazi collettivi e unità abitative"
Enzo Luciani - 22 Gennaio 2013

L’edifico appena sgomberato di via Assisi 157/159 è, già, nell’occhio del ciclone. Il consigliere del IX Municipio Roberto Fedeli (La Destra), soddisfatto dell’intervento effettuato, dice no a future speculazioni sul complesso edilizio che – secondo il consigliere – potrebbe ospitare spazi collettivi e unità abitative.

"Finalmente – afferma in un comunicato – le autorità competenti sono intervenute, dopo anni di denunce e specifiche richieste presentate a tutti i livelli istituzionali. La situazione di degrado e di pericolo per i cittadini residenti si era fatta sempre più insostenibile e, dopo un primo intervento delle Forze dell’Ordine, si è dovuto procedere allo sgombero definitivo del complesso edilizio di via Assisi. Ora bisogna fare in modo che sulla struttura posta in vendita non sia oggetto di future speculazioni.   L’edificio potrebbe essere recuperato, come chiedono anche i cittadini che si sono organizzati in un attivissimo comitato, ed ospitare spazi collettivi, culturali e soprattutto unità abitative da destinare all’edilizia residenziale pubblica. L’emergenza abitativa che aveva spinto decine di persone a stabilirsi all’interno dell’immobile occupato non deve essere dimenticata, così come la cronica carenza di spazi per giovani ed anziani nel nostro territorio. Rivolgo quindi un invito all’Amministrazione Comunale e a tutte le istituzioni a condividere con i cittadini le future scelte ed i progetti che interesseranno la struttura recuperata di via Assisi".       

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti