Laboratorio Analisi Lepetit

Via degli Armenti in Commissione Trasparenza

Alessandro Moriconi - 31 Agosto 2018

E’ finita in commissione trasparenza, come del resto era inevitabile, il tema della manutenzione di via degli Armenti, una strada di Tor Sapienza che come altre centinaia, è una strada “privata aperta al pubblico transito“. Da qui la scelta del V municipio di procedere con l’intervento di manutenzione ordinaria a carico del Comune.

L’intervento è stato effettuato dopo una relazione da parte della UOT che lo ha giustificato a causa di un eccessivo ammaloramento del manto stradale e di un breve tratto del marciapiede, che ha reso necessario dei parapedonali indispensabili per evitare la sosta di auto su un marciapiede largo circa un metro. A questo riguardo, anche se non di competenza della Commissione Trasparenza, è stato ricordato che sono anni che il CdQ di Tor Sapienza ha chiesto l’installazione di alcuni pedonali sempre su via degli Armenti e sempre per salvaguardare l’incolumità dei pedoni.

La presidente Nunziatina Castello ha posto il problema della mancanza di criteri con cui si decide di intervenire su una strada privata aperta al pubblico transito, visto che nel Municipio, stando a quanto affermato dal funzionario della UOT ce ne sono a centinaia e quindi è indispensabile un lavoro politico che sappia indicare criteri e priorità a partire già dai prossimi interventi e per i quali sono anche indispensabili finanziamenti ad hoc a partire già dal prossimo bilancio.

Nunziatina Castello

La Castello ha insistito molto su questo punto in quanto altrimenti si creerebbero disparità di trattamento su situazioni analoghe.  Il tecnico ha sottolineato che sono stati eseguiti anche altre lavorazioni su strade private, sempre di manutenzione ordinaria e sempre per garantire la sicurezza delle persone e cita ad esempio la sistemazione delle “bocche di lupo” su Via Rosari anch’essa privata aperta al pubblico transito.

Presenti alla riunione quattro consiglieri di cui solo Umberto Placci per la maggioranza. E’ stato posto anche il problema su chi dovrà indica le strade su cui intervenire ed è stato chiarito che il compito sarà affidato ai Sorveglianti Stradali della Società PE General Contractor.  Ovviamente adesso il problema sarà trattato dalle commissioni competenti, dalla Giunta e infine l’approdo la palla passerà all’Aula consiliare. Solo allora, forse, le polemiche sollevate per via degli Armenti non si ripeteranno.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti