Via Formia, V municipio: Partiti i lavori di riempimento delle cavità sotterranee e realizzazione della rete fognaria

Il video in diretta dell'assemblea pubblica di venerdì 13 settembre con la sindaca Raggi nella parrocchia di Santa Maria Mediatrice
Redazione - 14 Settembre 2019
Abitare A Ottobre 2019

Proseguono i lavori di riempimento delle cavità sotterranee di Via Formia e delle vie limitrofe. Un intervento determinante per i cittadini del V municipio. Si è svolta venerdì 13 settembre un’assemblea pubblica, nella parrocchia di Santa Maria Mediatrice, per condividere con i residenti le fasi di svolgimento dei lavori che riguardano la zona. Oltre al riempimento delle cavità sotterranee è prevista la costruzione della rete fognaria, da parte di Acea Ato2, la cui interlocuzione con i tecnici del Dipartimento Simu e con il Municipio V è stata costante.

Il quartiere “Villini Santa Maria” è caratterizzato da una diffusa rete di cavità e gallerie sotterranee legate all’intensa attività estrattiva di materiale pozzolanico, ed è rimasto privo di una rete fognaria e del servizio di raccolta e smaltimento delle acque sanitarie provenienti dalle abitazioni. È quindi fondamentale, come primo passo, bonificare l’esteso sistema caveale per passare poi, grazie al progetto di Acea Ato2, alla definitiva risoluzione del problema della rete fognaria.

L’intervento di riempimento delle cavità sotterranee non è mai stato portato a termine dalle precedenti amministrazioni. Nel 2016 il Municipio V, insieme ai cittadini che da anni chiedevano l’impianto fognario, ha organizzato numerosi tavoli, anche di confronto con i cittadini, e portato il tema all’attenzione del Campidoglio.

L’attuale commissione ai lavori pubblici, presieduta dalla consigliera capitolina Alessandra Agnello, si è messa all’opera dall’ottobre del 2016 e ha seguito tutto l’iter amministrativo necessario nei tempi stabiliti, portando all’attenzione della cittadinanza un progetto accurato a cui ha partecipato anche Acea Ato2. L’Assessorato alle Infrastrutture, dal canto suo, ha dato forte impulso al progetto, seguendo passo dopo passo le fasi della gara.
Dalla consegna dei lavori alla ditta a oggi sono state effettuate le attività propedeutiche, quali il rilievo e la tracciatura dei pubblici servizi tramite prescavi, e la bonifica degli ordigni bellici prevista per legge. Si è poi integrato il quadro conoscitivo delle esistenze archeologiche tramite nuovi accessi in cavità e riprese video.

Quindi sono iniziati i lavori di riempimento e consolidamento delle cavità al di sotto delle sedi stradali, svolti su segmenti suddivisi in 10 tratte e con accesso dalla superficie.

Il Progetto Esecutivo è stato redatto interamente dal personale del Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana e prevede 5.500 metri cubi oggetto di riempimento con miscela cementizia costituita di aggregati riciclati ad una profondità che varia tra 5 e 11 metri dal livello stradale. I lavori di riempimento sono oggetto di verifica da parte di speleologi. Inoltre esiste un continuo contatto con l’Autorità di distretto e con l’Area di difesa del suolo della Regione Lazio. I lavori stanno procedendo secondo il cronoprogramma che prevede il completamento entro la fine di dicembre. Successivamente Acea Ato2 potrà intervenire per la costruzione della rete fognaria per un bacino di utenza di 727 abitanti. Saranno usate due tipologie specifiche di tubazioni, per una lunghezza di 810 metri l’una e di 193 l’altra. Tutte le strade oggetto di intervento (via Formia, via Terracina, via Minturno, via Sezze e via Cori) sono sprovviste di una rete fognaria per la raccolta e il convogliamento delle acque reflue, mentre sono dotate solo in parte di fognatura per la raccolta di acque meteoriche. Nei tratti in cui anche questa è assente, sarà realizzata una fognatura di tipo misto, che raccoglierà sia i reflui civili che le precipitazioni meteoriche attraverso una serie di caditoie.
Un progetto articolato, realizzato attraverso un costruttivo confronto con i cittadini, che dopo i lavori di Acea potranno finalmente beneficiare di un territorio dotato in modo idoneo dei servizi fondamentali e in cui è stata operata una determinante riduzione del rischio idrogeologico, tematica sempre all’attenzione di questa Amministrazione che ha preso atto di queste criticità importanti e le vuole risolvere concretamente come nel caso di Villa De Sanctis.

“Questa è un’occasione di interazione con la cittadinanza estremamente importante – ha detto la sindaca Virginia Raggi – stiamo lavorando in un clima di progettualità condivisa, raccogliendo le richieste dei romani e rispondendo loro con atti concreti, amministrativi ed operativi. Abbiamo investito nei servizi a cui hanno diritto tutti i cittadini. Ringrazio i residenti del V municipio per la presenza e il dialogo”.

“Siamo estremamente orgogliosi dell’evoluzione di questo progetto – afferma l’Assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta – che colma un vuoto inammissibile delle precedenti amministrazioni. Abbiamo avuto il coraggio di invertire la rotta e di adoperarci con impegno per un obiettivo determinante per la cittadinanza”.

“È soprattutto una vittoria dei cittadini che per ben 60 anni sono rimasti inascoltati – sottolinea la Presidente della Commissione Lavori Pubblici Alessandra Agnello – Nel 2016, appena insediati, ci è apparso subito urgente ed importate affrontare in modo risolutivo il riempimento delle cavità presenti in via Formia e nelle strade limitrofe per realizzare successivamente la rete fognaria a cura di AceaATO2. Ancora una volta abbiamo dato voce ai cittadini ed affrontato insieme il percorso per vedere finalmente cessati i gravi disagi subiti per decenni”.

“Non appena eletti nel 2016 abbiamo subito affrontato questo tema – ha spiegato il presidente del Municipio V Giovanni Boccuzzi – E lo abbiamo fatto con i cittadini. Abbiamo tenuto innumerevoli tavoli per sviluppare questo progetto. Un lavoro che non era mai stato fatto dalle precedenti amministrazioni che invece hanno illuso per anni i residenti. Erano state, infatti, stanziate delle risorse, totalmente insufficienti per realizzare l’opera, e poi ritirate. Grazie al lavoro del Municipio V e dell’Assessora ai Lavori pubblici Paola Perfetti, abbiamo cercato soluzioni e possibilità di intervento, fatto numerose riunioni e siamo riusciti a far revocare in autotutela le multe fatte ai cittadini. Ora finalmente abbiamo raggiunto questo importante risultato per il territorio”.

 

Video in diretta di Alessandro Moriconi

Incontro dei cittadini con il Sindaco Raggi, l’Ass.re ai LLPP Gatta, il Pres. Boccuzzi e Acea Ato2 con Cosentino

Pubblicato da AbitareA Roma Notizie su Venerdì 13 settembre 2019

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti