Via gli alberi! Ormai a Roma sembra sia diventata una moda

Il caso emblematico della Scuola Pirotta al Quarticciolo
Alessandro Moriconi - 25 Febbraio 2020

Ormai nel Comune di Roma gli alberi o cadono a causa del maltempo o vengono abbattuti motivando la cosa con la messa in sicurezza dei luoghi, comprese le aree verdi dei plessi scolastici. Ed è proprio questo il caso della Scuola Pirotta al Quarticciolo.

La richiesta della Scuola, leggiamo nell’interrogazione presentata dal Consigliere del V municipio Christian Belluzzo al presidente Giovanni Boccuzzi era per la verifica di un pino che si presentava eccessivamente inclinato. Ma invece a soccombere sotto denti acuminati della motosega i pini sono stati ben tre.

Ormai a Roma i pini marittimi tirati giù dal maltempo o dall’uomo, quando ragioni di sicurezza lo richiedono, non si contano più. Ma gli alberi sa, specialmente in un plesso scolastico hanno una doppia funzione, quella di dare frescura nel giornate assolate e quella ancora più importante di catturare il CO2 donando in cambio ossigeno, una funzione che, una volta abbattuti, non potranno più assolvere.

Fresco Market
Fresco Market

Li sostituirete? – conclude il consigliere Belluzzo nella sua interrogazione.

Noi aggiungeremmo: con quale tipologia di essenze e soprattutto quando?

Limitarsi a tagliare, in fondo, non è per niente difficile.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti