Via Marcianise pedonalizzata

Pulcini: "Occasione di convivialità per tutta la comunità” 
Redazione - 8 Dicembre 2019

Oggi, sabato 7 dicembre 2019, via Marcianise si è trasformata in “via della qualità e della sostenibilità”.

Dopo il successo della pedonalizzazione che era stata effettuata a fine settembre, il Municipio ha deciso di replicare nel periodo natalizio.

La via è stata interdetta al traffico nel tratto compreso fra via Aquilonia e via Telese per permettere a tutti di usufruire della strada senza traffico nè inquinamento. Nel corso della giornata si sono susseguite alcune iniziative promosse dal Municipio e dai commercianti presenti.

Fresco Market
Fresco Market

Come dichiarato dall’Assessore alle Politiche Ambientali del V Municipio, Dario Pulcini: ”Abbiamo fatto un incontro con gli artigiani della via, dopo l’evento di settembre, per vedere se riprogrammare, se c’era la volontà. Dato che la precedente iniziativa ha visto un grande successo abbiamo deciso di replicare l’evento”.

Sull’importanza di questa iniziativa Pulcini ha detto: ”La pedonalizzazione rappresenta un’occasione per far riappropriare i cittadini dello spazio urbano, per vivere e per fruire in sicurezza della via, per far giocare i più piccoli in libertà. Come Amministrazione stiamo realizzando questi eventi ecosostenibili per creare occasioni di convivialità per tutta la comunità, in sicurezza e riducendo l’inquinamento atmosferico derivante dal traffico veicolare“.

L’Assessore, a margine dell’evento, ha aggiunto: ”Vogliamo portare alla conoscenza di tutti i cittadini la presenza di realtà che investono sulla sostenibilità con piccoli gesti. Come per esempio il Nero Caffè Bar che ha deciso, oggi, di utilizzare stoviglie compostabili invece che quelle di plastica”.

In mattinata c’è stato il flash mob della scuola popolare di musica  di Villa Gordiani e, nel pomeriggio, l’esibizione di ballo a cura della Tango Roles Exchange Roma.
Pulcini ha poi concluso dicendo: ”Tante piccole realtà commerciali hanno chiuso o rischiano di interrompere la loro attività per colpa della crisi. Noi vogliamo, invece, sostenere la loro resilienza anche grazie a queste attività che permettono ai cittadini di conoscere e fare acquisti presso i commercianti di zona piuttosto che presso i centri commerciali”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti