Villa Borghese, alcuni camion bar non rispettano regolamento

A denunciare le violazioni Massimo Inches (La Destra)
Enzo Luciani - 13 Settembre 2012

“Non possiamo più tollerare lostrapotere, l’arroganza, l’illegalità di cui godono alcuni operatori dei camion bar. Nella conosciutissima Villa Borghese, sono state autorizzate dodici licenze a rotazione ed altre con occupazione fissa”. Lo dichiara in una nota Massimo Inches, capogruppo de La Destra nel II Municipio ed ex funzionario della polizia municipale di Roma Capitale, il quale aggiunge: “Perché dobbiamo accettare che un camion bar, a Trinità dei Monti, parcheggi sul marciapiede adiacente il posto invalidi? Oppure nell’isola pedonale del Pincio, accessibile solo ai mezzi di soccorso, o sulla terrazza panoramica di viale del Belvedere. Forse – ironizza Inches– l’alta concentrazione dei camion bar è dovuta alle numerose fontane pubbliche presenti nella villa? Come se ci trovassimo in pieno deserto. L’amministrazione comunale e la polizia municipale facciano la loro parte – conclude l’esponente de La Destra –La pazienza dei cittadini è terminata, le distrazioni, passate e presenti,delle istituzioni, potrebbero essere interpretate in modo diverso dalla magistratura”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti