Villa Farinacci: si apre il cantiere

Mercoledì 4 giugno la consegna dei lavori per il restauro e la realizzazione di una biblioteca municipale
di A.M. - 3 Giugno 2008

Villa Farinacci, la Villa del gerarca fascista costruita nel 1940 su progetto e direzione dei lavori dell’architetto Lorenzo Chiaraviglio, è situata nel  all’interno del Parco Petroselli, ai margini del quartiere Casal de’Pazzi-Nomentano, in viale Rousseau 90.

Il V Municipio fa sapere che mercoledì 4 giugno 2008 verranno consegnati i lavori per la realizzazione dell’opera di restauro a cura dell’Ufficio Edilizia Monumentale della Sovraintendenza Comunale. La gara è stata espletata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

“Parte un lavoro molto atteso dal territorio – ha dichiarato il Presidente del Municipio V Ivano Caradonna – frutto di una grande collaborazione tra i vari livelli istituzionali, che si sono impegnati operando concordemente per consegnare dei servizi fortemente voluti dai cittadini. Questo Municipio sarà, finalmente, dotato di una seconda biblioteca ”.

L’ intenzione è riportare la Villa alla conformazione originaria, salvaguardando gli aspetti architettonici e strutturali ma anche quelli decorativi dei materiali costitutivi, come le pavimentazioni, i rivestimenti e gli arredi fissi ancora presenti.

Si provvederà anche ad adeguare l’immobile alla normativa vigente ed agli standard funzionali per le nuove destinazioni d’uso pubbliche.

Particolare è stata, soprattutto, l’attenzione rivolta all’abbattimento delle barriere architettoniche e la sensibiltà verso le nuove fonti energetiche. Verranno, infatti, utilizzate fonti rinnovabili attraverso l’ installazione un nuovo impianto di climatizzazione.

L’opportunità di recuperare la Villa, acquisita dall’Amministrazione comunale nel 1975, e l’area verde si è concretizzata attraverso la stipula di una Convenzione tra il Comune di Roma ed il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, per localizzare all’interno dell’edificio un Centro Parchi per attività di informazione ed educazione ambientale, insieme ad una biblioteca del V Municipio.

Il nuovo Piano Regolatore Generale approvato a febbraio 2008, ha confermato per l’area e per la Villa la destinazione a “Verde e Servizi”. 2.582.284 di euro per la realizzazione dell’opera, sostenuti per 2.065.827 di euro dal Ministero dell’Ambiente e per 516.456 dall’Amministrazione Comunale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti