Laboratorio Analisi Lepetit

Volley: Premio Favretto a Claudia Della Casa

Intervista alla palleggiatrice della Roma 7 Volley
di Giovanni Fornaciari - 16 Ottobre 2011

 La Giuria del Comitato per Franco Favretto, ha assegnato cinque Borse di studio da € 2.000 ciascuna per i neo diplomati dell’anno scolastico 2010-2011 che hanno deciso di continuare gli studi all’Università. Tra i parametri utilizzati dalla Giuria, il voto di diploma, il tesseramento FIPAV o aver preso parte alla 18^ edizione del Volley Scuola, il curriculum sportivo e l’appartenenza alle fasce ISEE 1^ e 2^(reddito famigliare). Tra gli aggiudicatari, Claudia Della Casa che oggi ricopre il ruolo di seconda palleggiatrice nella Roma 7 volley di serie B2. La conosciamo meglio in una breve intervista.

Cosa hai provato quando hai saputo di esserti aggiudicata la borsa di studio?

Inizialmente una grande sorpresa, ma nei giorni seguenti è subentrata una soddisfazione vera, piena perché ho sempre studiato per mio piacere, mentre è stato bello invece, provare per la prima volta che lo studio mi gratifica non solo da un punto di vista di crescita culturale, ma anche perché mi ha resa indipendente negli studi universitari.

Ti sei diplomata con 100 e Lode, militi nel campionato di B2 e nell’Under 20, qual è il segreto per coniugare lo studio allo sport, ma soprattutto come ottenere il massimo dei risultati?

Senza dubbio è la grande dedizione e passione sia per lo studio che per lo sport. In ogni caso però devo ringraziare la mia famiglia, perché grazie all’educazione che ho ricevuto fin da piccola, lo studio per me non è mai stato un sacrificio, o qualcosa di faticoso. Ciò mi ha permesso di vivere momenti difficili e stressanti con serenità, e nello sport provo la stessa cosa.

Forse è prematuro, ma progetti per il futuro?

In realtà mi è difficile ad oggi avere dei progetti precisi per il mio futuro. Frequento la facoltà di lettere moderne quindi mi piacerebbe intraprendere la carriera della giornalista, ma vedremo più in la. Mentre per lo sport anche se l’obiettivo raggiunto è già alto, punterò sempre al massimo per migliorare il più possibile e continuare a divertirmi ancora.

Vuoi dedicare a qualcuno questo premio?

Adotta Abitare A

Ai miei genitori e a mio fratello, che mi hanno sempre sostenuto trasmettendomi serenità e fiducia. Ma due ringraziamenti particolari voglio dedicarli alla Presidente della Roma 7 Volley Simonetta Capogna e a suo marito nonché Direttore Tecnico della società sportiva Ivano Morelli, che mi hanno seguito fin dal minivolley tenendo sempre in grande considerazione i miei risultati scolastici, e proprio grazie a loro sono venuta a conoscenza dell’indizione di questa borsa di studio. Il secondo ringraziamento va al Comitato Franco Favretto perché in un periodo in cui lo studio e il merito sembrano essere sempre meno importanti, ha avuto la forza di promuovere un’iniziativa che punta proprio a valorizzare questi aspetti. Una opportunità veramente eccellente a disposizione degli studenti romani.

Per info sul premio http://cproma.newb.it/ 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti