Voragini: “Allarme sicurezza, Roma sprofonda”

Figliomeni (FDI): “1.135 ettari di aree urbane a rischio frane, smottamenti, voragini e alluvioni, tutte zone dove vivono e lavorano circa 250 mila romani”
Redazione - 27 Novembre 2018

“Stiamo lanciando da tempo l’allarme della situazione di grande precarietà in cui si dibatte la Capitale, tra smottamenti, buche e voragini, che minano i più elementari standard di sicurezza in tema di viabilità. E’ un problema serio che abbiamo affrontato con diverse interrogazioni e mozioni rivolte al Sindaco Raggi e alla sua Giunta, chiedendo sia di implementare le figure dei geologi comunali oltre che di istituire il Servizio Geologico Capitolino e di stanziare le risorse necessarie, ma la solita superficialità che caratterizza il M5s è passata oltre, evidentemente non rendendosi conto della gravità della situazione che oltre a danni a persone e cose può causare anche accadimenti più fatali. Secondo l’allarme lanciato da Ispra le strade cittadine sprofondano  a ritmo vertiginoso e in soli sette mesi sono triplicate. Serve una ricognizione attenta che mappi l’intera città per conoscere esattamente tutte le cavità e gallerie sotterranee che corrono sotto la città per cercare di arginare la situazione di grande emergenza in cui versa la città. Non dobbiamo dimenticare infatti che secondo i dati Ispra il pericolo idrogeologico è quanto mai presente, con 1.135 ettari di aree urbane a rischio frane, smottamenti, voragini e alluvioni, tutte zone dove vivono e lavorano circa 250mila romani. Una catastrofe annunciata che non deve essere lasciata inascoltata”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti