X Municipio: “Raccolta rifiuti porta a porta con il ritiro dell’indifferenziato una sola volta a settimana”

Sinistra Italiana: Manca una programmazione seria e consapevole della raccolta differenziata
Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio - 25 Febbraio 2019

Sulla nuova raccolta differenziata, così come sulla gestione dei rifiuti operata da questa Amministrazione del “cambiamento”, ci sarebbe veramente molto, troppo, da dire. Nel nostro Municipio, secondo lo schema della raccolta rifiuti “porta a porta”, la frazione indifferenziata sarà recuperata una volta a settimana, nel nostro Municipio di Domenica, in linea con quanto accade in molti comuni in cui è attivo il medesimo servizio. Ciò viene giustificato dalla necessità di incentivare la differenziazione dei rifiuti evitando un ingolfamento dell’indifferenziata ma basta leggere cosa si deve conferire nella frazione indifferenziata per capire che si tratta di un taglio bello e buono del servizio mascherandolo, siamo a carnevale, con la necessità di favorire la cultura del riciclo. Pannoloni e pannolini, così come molti presidi medici di varia natura vanno conferiti nella frazione indifferenziata dei rifiuti.

“È possibile mantenere in casa, per una intera settimana, pannoloni, pannolini, cateteri utilizzati ? Le famiglie con bambini piccoli o con adulti che hanno bisogno di assistenza dovranno custodire la frazione indifferenziata per 7 giorni sperando, fra l’altro, che nel giorno indicato per la raccolta questa ultima venga effettuata. È normale tutto questo? Sotto il profilo igienico questo tipo di rifiuto non può rimanere in casa per un tempo così lungo. Tutto ciò innesca il fenomeno da parte dei cittadini della ricerca dei cassonetti liberi, li dove ancora la raccolta differenziata non è iniziata, al fine di gettare quei rifiuti che oggettivamente non possono essere custoditi per un tempo così lungo. Parliamo di pannoloni, pannolini, tutta spazzatura che manda cattivo odore e che rappresenta un autentico rischio igienico sanitario nel caso di cattivo smaltimento.

“Chiediamo a questa Amministrazione di utilizzare un po di lungimiranza e portare almeno a due turni settimanali il recupero della frazione indifferenziata così da evitare che i secchioni stradali si ingolfino il meno possibile di rifiuti indifferenziati. Del resto i cittadini pagano le tasse sulla raccolta rifiuti e hanno, almeno, il diritto di evitare di trasformare gli appartamenti e i terrazzini in mini discariche di indifferenziato. Inoltre, soprattutto nell’entroterra del Municipio, la mancanza totale di cestini per la raccolta del rifiuto occasionale stradale, sta determinando una vera e propria emergenza. Chi deve buttare una lattina, una bottiglietta di plastica, la carta della pizza o quant’altro, non sa dove conferirla perché lungo le vie principali, quelle dove questa tipologia di rifiuto ha un peso considerevole viste le attività presenti, non ci sono più i cestini per la raccolta del rifiuto occasionale.

“Chiediamo inoltre a questa Amministrazione di ripristinare, soprattutto nell’entroterra del Municipio e almeno nelle zone ad alta densità abitativa e commerciale, i cestini stradali per la raccolta dei rifiuti. Abbiamo depositato oggi un documento che va proprio in questa direzione, speriamo che l’Amministrazione si spogli da ogni pregiudizio e accolga queste nostre richieste motivate unicamente dalla necessità di migliorare la qualità della vita dei cittadini e il decoro del nostro Municipio.

Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti