XV Municipio, allarme sanitario in istituto scolastico

La denuncia dei genitori dei bimbi che frequentano la scuola. Santori (PDL): “Intervento immediato del Municipio prima di altre piogge
Enzo Luciani - 7 Novembre 2011

I genitori dei bimbi che frequentano l’istituto Pascoli, in via dei Papareschi a Marconi, da tempo denunciano una vera e propria emergenza sanitaria. "La struttura scolastica che ospita una scuola dell’infanzia ed elementare -dichiara Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV dopo un sopralluogo – già in passato interessata da problematiche legate alla sicurezza e alla presenza di numerosi rom e senza fissa dimora che stazionavano all’interno di edifici abbandonati siti a a pochi passi dalla scuola, tra l’altro non ancora definitivamente risolti, si trova anche a qualche decina di metri di distanza dalla ex struttura industriale della Mira Lanza, incendiata e sgomberata più volte dalla Polizia di Roma Capitale”.“

In questi giorni però – afferma ancora Santori – il problema più grave sembra essere quello legato a miasmi fetidi e insopportabili che giungono dalle vicine fogne e da ogni tombino nei pressi o dentro la scuola, che talvolta raggiungono i bagni e persino le aule dove i bambini, ogni giorno, vanno a lezione. Tale contesto, denunciano gli stessi genitori, va avanti da molto tempo, e l’ultimo nubifragio ha influito ulteriormente sullo stato di gravità della situazione, aggiungendo disagio su disagio. Sempre a detta delle mamme è stata notata una massiccia presenza di topi che escono dalle stesse fogne nelle ore più disparate della giornata”.“Ritengo quindi – conclude la nota di Santori – che sia quanto meno necessario e doveroso intraprendere tutte le azioni più immediate e urgenti per porre fine a tale contesto, attraverso la pulizia delle caditoie e dei tombini siti nei pressi e all’interno della Pascoli, nonché avviare un concreto intervento di bonifica e derattizzazione anche dentro la struttura scolastica. Ci attendiamo quindi da Paris un intervento solerte, senza annoverare la mancanza dei fondi tra le motivazioni dei soliti mancati interventi”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti