XX Municipio – Mori (PDL): Scelte sociali miopi impongono un passo indietro. Le mie dimissioni

Enzo Luciani - 28 Novembre 2011

"La pianificazione sociale del Campidoglio,  – dichiara in una nota il presidente della Commissione Politiche Sociali, Sanità, Immigrazione e Integrazione nel Municipio Roma XX, Giorgio Mori – con il nuovo piano regolatore sociale ha funzionato da linea guida per le scelte municipali, indicando i livelli essenziali dell’assistenza sociale da garantire, vale a dire la soglia minima che l’amministrazione deve fornire al cittadino in linea con la legge 328/00. Questo indirizzo non è stato recepito dall’esecutivo del XX Municipio che, in contrasto con quanto deciso nella precedente programmazione, ha disatteso le risultanze dei ‘tavoli dei bisogni sociali’, da me peraltro fortemente voluti in questi anni, cancellando dal prospetto finanziario dei prossimi anni, con la colpevole complicità delle opposizioni, ogni futura previsione di investimento per ‘integrazione’ e ‘affiancamento di famiglie di ex-detenuti’ dimezzando inoltre le già esigue risorse 328 per l’assistenza disabili. Si è infatti preferito investire notevoli somme destinate al sociale, al buio, su un progetto che peraltro invade e duplica competenze specifiche della Provincia, privando
di risorse l’assistenza di interi segmenti del nostro tessuto sociale, dimenticando che il reinserimento sociale dei soggetti più deboli non passa soltanto attraverso il reinserimento lavorativo, ma anche attraverso l’integrazione e il supporto dei più deboli e delle loro famiglie. Non è mia natura svolgere il ruolo di ‘passacarte’ su decisioni prese in altri luoghi e, per questo, lascio tale compito alle opposizioni, rimettendo il mio incarico di Presidente della Commissione Politiche Sociali del XX Municipio".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti