XXI  Acea Maratona di Roma vince l’Etopia con  Degefa e Tolwak

Dopo 10  anni due azzurri sul podio, per il  terzo posto grazie a  Chatbi e Toniolo
di Aldo Zaino - 23 Marzo 2015

Alla 21^ Acea Maratona di Roma vittoria del 30enne Abebe Negewo Degefa, in una giornata difficile a causa di pioggia e vento, l’atleta etiope ha tagliato il traguardo in 2:12:23. Tra le donne si è  imposta la 21enne Meseret Kitata Tolwak in 2:30:25

abebe

Abebe Negewo Degefa

Dopo 10 anni due italiani sono saliti contemporaneamente sul podio della gara maschile e femminile, entrambi con una bella rimonta nel finale: il 30enne Jamel Chatbi ha concluso la sua fatica in 2:14:04, mentre la 37enne Deborah Toniolo ha tagliato il traguardo in 2:36:30.

Il 42enne romano Giorgio Calcaterra ha concluso la sua gara al 9° posto in 2:34:26, risultato  che l’ha costretto a fare il controllo anti-doping, dopo il quale è ripartito un’ora e 5 minuti dopo per la sua seconda prova sui 42,195 km che ha concluso acciuffando l’ultimo classificato a pochi km dal traguardo.

La gara handbike è stata vinta dall’azzurro Fabrizio Caselli in 1:30:17.

Come da tradizione, dietro la maratona è partita anche la stracittadina di 5 km RomaFun, con più di 65.000 persone al via. Il primo a tagliare il traguardo della 5 km  è stato Giacobbe Fasil, sedicenne romano di origine etiope, della società Colosseo 2000. Tra le donne Jenna Wyns, cittadina belga di 22 anni.

partenza maratonaBreve cronaca della gara: La gara maschile è partita a un ritmo velocissimo il passaggio di Degefa e di Achamie   alla mezza maratona è stato di 1h04’08”, dopo il passaggio 1h31’36” al 30°km  a causa del  freddo  hanno rallentato ritmo. I due etiopi  hanno iniziato una gara tattica risolta all’ultimo km da Degefa, che per gran parte del finale era stato alle spalle di Achamie, e che ha allungato e ha tagliato il traguardo di via dei Fori Imperiali con 9 secondi di vantaggio.

Alle loro spalle l’esordiente Chatbi, l’atleta di origine marocchina, che vive da quasi vent’anni vicino a Bergamo e corre per l’Atletica Riccardi di Milano, ha conquistato la terza posizione. Chatbi corre part-time, alternando gli allenamenti con il lavoro da operaio addetto alle presse in una fabbrica di teflon. Quinto posto per Ruggero Pertile alla vigilia dato per favorito.

La Sposa di Maria Pia

Tra le donne si è invece imposta la 21enne Meseret Kitata Tolwak.  Bella  prova anche di  Deborah  Toniolo, atleta della Forestale, ha raggiunto a 5 km dalla fine la Ourge ed è riuscita a salire sul podio.

I “Senatori” erano 42 gli atleti iscritti per la 21^ volta e tra di loro ci sono maratoneti “speciali”. Paola Cenni, la podista romana che nel 2013 ha raggiunto il traguardo delle 100 maratone terminate in carriera e che con quella di oggi ha corso tutte e 21 le edizioni della Maratona di Roma. Paola ha concluso la gara in 4:16:20. Claudio Infusi, ex preparatore atletico dell’AS Roma, ha concluso la gara in 5:19:25. Sandro Curzi, storico presidente dell’Amatori Villa Pamphili, ha corso in 4:27:28. In questa edizione non sono mancati i due “Senatori”  del G.S Podistica Preneste di Roma: Adamo De Amicis 4:12:40 e Aldo Avella  che ha percorso i km 42,165 in 5:12:52. Il “Senatore”  70enne di Barletta Eligio Lomuscio, ha tagliato il traguardo per ultimo 7:08:55 con Giorgio Calcaterra Campione Mondiale di Ultramaratone. Calcaterra in questa edizione ha doppiato il giro percorrendo ben 84 km e 439 metri. Complimenti per l’impresa.

Abitare a Roma era rappresentata da chi firma questo articolo (gara conclusa in 4h44’11”) e dal direttore Vincenzo Luciani che ha interpretato la gara a passo sostenuto concludendola in 6h29’15”.

La XXI edizione dell’Acea Maratona di Roma ha preso il via alle 8.50 di domenica 22 marzo alla presenza del  sindaco Marino  il presidente della Regione Zingaretti, l’Assessore alle Politiche dello Sport Paolo Masini e Enrico Castrucci presidente della Maratona di Roma.

Con la Maratona il Centro di Roma si è trasformato nella più grande festa di sport italiana. Da via dei Fori Imperiali oltre 15.000 runner provenienti da 111 nazioni sono stati  i protagonisti della 21ª Acea Maratona di Roma, evento Iaaf Road Race Gold Label, insieme alle decine di migliaia di cittadini e turisti (65.000 presenze) che hanno partecipato   alla RomaFun di 5 chilometri.

Come previsto domenica non è mancata la pioggia e il vento gelido, che sicuramente ha modificato  i programmi di percorrenza degli atleti, visto anche la notevole selezione  ma non ha scalfito affatto la volontà ed il desiderio di terminare la gara. (15.456 alla partenza 11.516 all’arrivo)

Nonostante la pioggia non è venuta a mancare la numerosa presenza di  romani e turisti di tutto il mondo che lungo il percorso di gara hanno applaudito e incoraggiato gli atleti in gara.

Anche Papa Francesco, dopo l’Angelus, ha salutato i fedeli e i maratoneti, che in precedenza erano transitati per il Vaticano: “Nonostante il brutto tempo siete venuti in tanti”.

La prossima edizione della Maratona di Roma si disputerà il 3 aprile 2016.

Meseret Kitata Tolwak

Meseret Kitata Tolwak

Classifica uomini: 1° Abebe Negewo Degefa (ETH) 2:12:23 – 2° Birhanu Addissie Achamie (ETH) 2:12:32. 3° Jamel Chatbi (ITA) 2:14:04 – 4° Dadi Feyera Gemeda (ETH) 2:15:05 – 5° Ruggero Pertile (ITA) 2:15:40.

Donne: 1^ Meseret Kitata Tolwak (ETH) 2:30:25 – 2^ Alem Fikre Kifle (ETH) 2:31:01 – 3 ^ Jamel Chatbi (ITA) 2:14:04 – 4^ Annelie Johansson (SWE) 2:40:05 – 5^ Anastasiya Kushnerenko (RUS) 2:40:23. Ottavo e decimo posto per altre  due Italiane. Mauriza Cunico 2:52:39e Silvia Luna 2:57:15.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti