Zingaretti: “Confermiamo non aumento Irpef regionale”

La replica del consigliere Santori: "Impossibile applicare l'esenzione della maggiorazione per i contribuenti con reddito fino a 35 mila euro"
Redazione - 14 Maggio 2015

“Ce l’abbiamo fatta e confermiamo l’impegno di non aumentare l’Irpef per l’80% dei contribuenti del Lazio”.

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti

A dare la notizia è il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che in una nota del 13 maggio spiega: “Nonostante i sacrifici chiesti dal governo che, nella legge di stabilità nazionale, per il Lazio ammontano a 700 milioni di tagli, la nostra legge di stabilità regionale 2015 non è una promessa ma la realtà: abbiamo confermato l’esenzione dall’aumento Irpef per i contribuenti con reddito fino a 28 mila euro e per i nuclei familiari con reddito fino a 50 mila euro e con almeno tre figli a carico, prevista per il 2014, e in questi giorni stiamo estendendo tale esenzione per i contribuenti con reddito fino a 35 mila euro”.

Fabrizio Santori

Fabrizio Santori

“L’Assessorato al Bilancio – continua il governatore – sta lavorando per far approvare la norma in una delle prossime Giunte per poi portarla in Consiglio.
Un impegno, e non una promessa per 2 milioni 350mila cittadini del Lazio che siamo stati in grado di garantire grazie al fondo taglia tasse di 200 milioni di euro alimentato anche dalle risorse derivanti dalla spending review effettuata in questi due anni”.

A smorzare l’entusiasmo di Zingaretti ci pensa il consigliere regionale Fabrizio Santori. “Frottole e annunci – afferma Santori –  e inapplicabile di fatto l’esclusione della maggiorazione dell’aliquota dell’addizionale IRPEF per i redditi fino a 35mila euro, vista la la mancata approvazione di una successiva legge entro il 30 aprile 2015 come previsto dalla Legge di Stabilità regionale”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti