Farmacia Federico consegna medicine

Zingaretti: dalla via Francigena una spinta per la crescita

inaugurata nel parco Tor Tre Teste la prima tappa della via Francigena-Sentiero della Pace
di Vincenzo Luciani - 29 Novembre 2011

Al suono festoso della Banda Rustica diretta dal Maestro Pasquale Innarella, martedì 29 novembre 2011 alle ore 9.30 presso il laghetto, in via Francesco Tovaglieri, è stata inaugurata la prima tappa della via Francigena-Sentiero della Pace che collegherà Roma a Gerusalemme lungo il percorso dell’antica via Francigena.

La cerimonia è avvenuta alla presenza del Presidente della Provincia Nicola Zingaretti, del Presidente del Municipio Roma VII Roberto Mastrantonio, del consiglieri provinciali Enzo Carpenella, delegato alla Via Francigena e Pino Battaglia presidente della Commissione Cultura, del Presidente delle Associazioni europee delle Vie Francigene, Massimo Tedeschi, degli assessori municipali Ferrari, Galli, Pungitore, Moriconi, di numerosi consiglieri municipali tra i quali Pietrosanti, Tesoro

Presenti numerosi alunni delle scuole Valente, Parri, Olcese, Toniolo, Francesco d’Assisi e rappresentanti dei Comuni (altrettante tappe della via Francigena) di Capranica Prenestina, Campagnano e Gallicano nel Lazio.

Il progetto che si propone di riscoprire una delle vie più antiche d’Italia, lungo la quale i fedeli giungevano nella città santa partendo dal Nord Europa, con tappa a San Pietro, è un’iniziativa ideata da Federtrek e Federazione Italiana Escursionismo, supportato da Provincia di Roma, Municipio Roma VII e C.E.A (Centro di Educazione Ambientale).
Lungo il percorso sono stati disseminati alcuni tabelloni informativi quali: la storia del Quarticciolo, la biodiversità del Parco Palatucci, la storia dell’Acquedotto Alessandrino, la descrizione della “Chiesa delle tre vele” di Meier e informazioni sul Parco della Mistica.

Il Presidente del VII Mastrantonio ha sottolineato come si concluda un lavoro durato cinque anni e come sia necessario ripartire per completare il progetto stimolando la cooperazione dei comuni della Provincia di Roma.

Il Presidente della Provincia Nicola Zingaretti ha affermato che si tratta di ricostruire un percorso di un immenso pellegrinaggio che faceva di Roma il centro verso il quale arrivare e riprendere un cammino di fede. Il percorso di quella via Frangigena oggi è interrotto dalle edificazioni che sono intervenute nel corso dei secoli e quindi si tratta di portare avanti un progetto grandioso di ricostruzione della stessa. La via Francigena consentirà: 1) scoprire quanto è bella Roma, tutta Roma, anche quella periferica ed i comuni della sua Provincia, e tutelare e valorizzare l’immenso patrimonio ambientale, storico e monumentale. Solo così facendo si potrà vivere meglio; 2) sviluppare la crescita economica attraverso il rilancio del turismo e dell’economia culturale. “Dobbiamo riuscire a far venire i turisti anche nella periferia e nei nostri magnifici borghi e non solo nei consueti tour nel centro della città. Per stimolare questo sviluppo la Provincia ha stanziato 100 mila euro destinato ad un bando che favorisca iniziative legate alla ricostruzione della via Francigena”.

Il consigliere Enzo Carpenella ha osservato che la Regione ha anch’esso stanziato 100 mila euro, ma per tutte le quattro province e quindi si tratta di uno stanziamento modesto se riferito alla vastità ed alle esigenze del territorio. Ed ha concluso ringraziando tutte le associazioni che nel territorio cittadino e nella Provincia hanno lavorato e continueranno a lavorare per realizzare il progetto della via Francigena, al quale non mancherà il sostegno dell’amministrazione provinciale. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti