Zingaretti inaugura “Cento Incroci” a Centocelle

Il 4 maggio nei locali ex “La Pecora Elettrica”,  Via delle Palme, 158
Redazione - 3 Maggio 2021

Martedì 4 maggio 2021, alle ore 16.30, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti partecipa all’inaugurazione di “Cento incroci”.

Saranno presenti Floriana Bulfon, giornalista e autrice del libro “Casamonica, la storia segreta” (BUR Biblioteca Univ. Rizzoli, 2019) e un rappresentante della Libera Assemblea di Centocelle.

L’evento si svolge a Roma,  Locali ex “La Pecora Elettrica”,  Via delle Palme, 158.

L’AUTRICE – Floriana Bulfon Giornalista d’inchiesta, scrive per l’Espresso e Repubblica, collabora con RAI e media internazionali. Autrice di Grande Raccordo Criminale, il libro che ha descritto in anticipo il sistema di mafia Capitale. Si occupa di criminalità organizzata, terrorismo internazionale, pedofilia, cyber security. Ha seguito l’indagine sull’omicidio di Giulio Regeni con alcune esclusive. Tra i riconoscimenti: Premio Ciampi Schiena dritta, Premio Internazionale Luchetta miglior reportage TV, Premio Pietro di Donato. Laureata in filosofia e scienze giuridiche, ha conseguito un MBA con borsa di studio al merito.Con Bissattini Emanuele ha scritto Il buio. La lunga notte di Stefano Cucchi (Round Robin 2018). Nel 2019 è uscito Casamonica la storia segreta (Rizzoli).

IL LIBRO – Sono saliti all’onore delle cronache nel 2015, con il funerale stile “Padrino” del capostipite Vittorio, e poi nel 2018, con il blitz delle forze dell’ordine nella loro roccaforte di Porta Furba e quando le loro opulente ville abusive sono state demolite dallo Stato, sotto i riflettori dei media e della politica. Ma i Casamonica vivevano e operavano a Roma dalla metà degli anni Sessanta, nascosti in piena vista, affermando il loro potere, a uno a uno, sui quartieri sud-orientali della città: Porta Furba, appunto, e poi Vermicino, Tor Vergata, Cinecittà, Quadraro, Tor Bella Monaca fino al confine dell’autostrada per Napoli. Dalla cronista che meglio di tutti ha indagato sulla “Famiglia” venendo minacciata, la prima inchiesta sulla storia criminale del momento, che coincide in modo inquietante con la storia di Roma degli ultimi trent’anni. Il testo racconta le sue gesta, le violenze, il folklore e le dinamiche criminali utilizzando gli atti giudiziari – ricchissimi di intercettazioni – e la testimonianza diretta dell’autrice, che ha vissuto infiltrata nel loro territorio ed è riuscita a entrare nella loro “reggia” di Porta Furba, per conoscerli di persona nel cuore della famiglia. Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità, uno squarcio sulla realtà nascosta delle periferie della capitale. Prefazione di Giuseppe Pignatone.

Serenella

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti