Nuova sede per La Rinascente

Lo storico grande magazzino si trasferisce a via del Tritone. Previsti oltre 400 posti di lavoro e opere di riqualificazione del centro storico, dalla viabilità agli impianti fotovoltaici
di Alessia Ciccotti - 13 Novembre 2009

La Rinascente, storico fashion store della capitale, cambia casa e da largo Chigi si trasferisce in un palazzetto del ‘700 sito tra via del Tritone e via Due Macelli. «Sono molto soddisfatto che il Consiglio Comunale abbia approvato il progetto de La Rinascente – ha dichiarato l’assessore capitolino all’urbanistica Marco Corsini – si tratta di un intervento innovativo, ispirato ai più importanti fashion store delle capitali europee, che nasce dall’esigenza di confermare e potenziare nel Centro Storico di Roma la presenza di un’azienda italiana storicamente radicata sul territorio nazionale e di Roma».

Da non sottovalutare poi, come ricorda lo stesso Corsini, «il forte impulso all’attività commerciale con conseguenti e rilevanti effetti sul fronte occupazionale: il personale attualmente assunto – dice – verrà infatti integralmente mantenuto e progressivamente incrementato fino a raggiungere i 436 dipendenti».

La nuova sede, i cui lavori partiranno nel 2010, permetterà inoltre la ristrutturazione e la valorizzazione di uno dei palazzi di maggior pregio della città, oggi in stato di abbandono, e si svilupperà su 8 piani; l’ultimo di questi sarà interamente dedicato ad un ristorante «dove sarà possibile mangiare – continua Corsini – oltre l’orario di apertura del grande magazzino e comprare prodotti alimentari nell’angolo dedicato alle eccellenze gastronomiche italiane».

Oltre al recupero dell’edificio storico, la nuova Rinascente dovrebbe costituire anche l’occasione per riqualificare una buona parte del territorio circostante. Su incarico della commissione Urbanistica il delegato del sindaco per il centro storico Dino Gasperini ha infatti richiesto una serie di opere da realizzare con gli oneri concessori provenienti dal progetto di riconversione funzionale del compendio immobiliare di via del Tritone, per un totale di circa 25.000.000,00 di euro. Parte di questi interventi, chiesti e approvati anche dal Pd, sono relativi alla viabilità, alla pedonalizzazione e al restyling degli impianti tecnologici di zone quali P.zza San Silvestro, P.zza San Lorenzo in Lucina, P.zza del Parlamento, P.zza e via Campo Marzio, via del Babbuino, via Condotti, via Ripetta, via dei Pontefici, via del Corso, via Borgognona, via Fratina, via Mario de’ Fiori, via Belsiana, via del Gambero, via del Moretto, via Bocca di Leone e l’asse Trevi-Lavatore.

È poi in programma anche l’acquisto e l’istallazione di impianti fotovoltaici a villa Borghese e in altre ville storiche.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti