Aspettando l’antica festa in piazza S. Giovanni

Il 20 e 21 giugno, due serate di musica classica nella Basilica di San Giovanni in Laterano
di Alessandra de Salvo - 19 Giugno 2009

All’insegna della riscoperta delle antiche tradizioni romane, quest’anno si festeggerà, in grande stile, la festa di San Giovanni (24 giugno) con una serie di appuntamenti aperti a tutti che si svolgeranno inizialmente all’interno della Basilica Lateranense e che si sposteranno, poi, sul piazzale ad essa antistante (22-23-24 giugno) con serate di musica e spettacoli. Aspettando la festa di San Giovanni, il 20 e 21 giugno si terranno due concerti di musica classica nello splendido scenario della Basilica di San Giovanni in Laterano. L’iniziativa ideata dall’ Associazione Culturale Nuovi Orizzonti si avvale della partecipazione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e della Piccola Orchestra Bramante.
Il primo appuntamento, previsto per sabato 20 alle ore 20.45 nella Basilica di San Giovanni in Laterano, è con i 100 ragazzi che compongono il Coro di Voci Bianche e la Cantoria dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. I giovani cantori vantano pregevolissime esperienze artistiche e presenteranno un suggestivo programma, che spazia dal ‘500 di Palestrina, de Victoria e Morley a D. Scarlatti, Rossini con i rari brani dedicati a Fede, Speranza e Carità, ai romantici Brahms e Mendelssohn fino a Fauré, al ‘900 di Kodály e Buchardo, per chiudersi con il contemporaneo J. Rutter. Il programma musicale sarà intervallato da tre brevi letture dell’attore Daniele Valmaggi, dedicate a due passi dei Vangeli e al Cantico delle Creature di San Francesco d’Assisi.
A seguire domenica 21 (ore 20.30) si terrà il concerto della Piccola Orchestra Bramante diretta dal M° Sesto Quatrini. Il gruppo di archi composto da giovani artisti di grande talento, proporrà un repertorio coinvolgente di autori quali Mozart, Holst e Britten.
“Abbiamo organizzato 2 concerti in Basilica con protagonisti giovani artisti anche per dare un segnale di apertura al nuovo, nel richiamo dell’antico rappresentato dal nostro patrimonio musicale – ha dichiarato il Camerlengo della Basilica di San Giovanni in Laterano". Il tutto in attesa della grande festa di piazza.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti