Chiuso il Centro diurno di assistenza in via Gadda

Durastante(PD): "i disabili, problema delle famiglie e non dell’amministrazione"
di Patrizia Miracco - 2 Dicembre 2009

E’ stato chiuso il 31 ottobre il Centro diurno socio educativo per disabili di via Gadda, al Laurentino.

Il Centro rivolto agli adulti non oltre i 40 anni, con disabilità riconosciuta ai sensi della L.104. offriva alle persone disabili e non autonome la possibilità di accoglienza, socializzazione e assistenza, era infatti nato con l’obiettivo di recuperare le loro capacità psico-fisiche, promuovere l’integrazione e portare sollievo alle famiglie.

Forte è ora la denuncia di Domenico Durastante, consigliere PD del Municipio 12: “Senza alcun preavviso è stato chiuso il centro diurno per disabili di via Gadda, al Laurentino, in attesa che sia espletata una nuova gara d’appalto per l’affidamento del Centro. Gara ancora da bandire. In cambio alle famiglie sarà concessa qualche ora in più di assistenza domiciliare”.

“Ancora una volta la giunta Calzetta – prosegue Durastante – dimostra la propria insensibilità verso le fasce più deboli del nostro territorio. Il problema dei disabili viene considerato un problema delle famiglie e non dell’amministrazione. Rispetto ad una così evidente inadeguatezza del Presidente Calzetta e dell’Assessore ai Servizi, Gemma Gesualdi, – conclude il consigliere PD – attendo a breve atti di umana dignità da parte loro, atti ravvisabili solo nelle immediate dimissioni”.

Il Centro diurno socio educativo per adulti disabili di via Gadda è stato fino al 31 ottobre l’unico centro disponibile nel XII municipio.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti