Farmacia Federico consegna medicine

Costituito il Comitato Inquilini Casilino II

Dalle famiglie del comprensorio case Ater, di via Pietro Rovetti, via Oreste Salomone e via dell’Acquedotto Alessandrino nel VI municipio
Riceviamo e pubblichiamo - 2 Marzo 2009

Il 28 febbraio 2009, si sono costituite in comitato le famiglie del comprensorio delle case dell’Ater, di via Pietro Rovetti n° 150, via Oreste Salomone 35 e via dell’Acquedotto Alessandrino, nel VI Municipio
L’organismo è stato formalizzato con le cariche elettive sia del Direttivo che dell’Esecutivo, del Segretario Amministrativo e del Presidente e con l’approvazione all’unanimità dello Statuto .
Il Comitato che è stato eletto con una ampia partecipazione, rappresenterà gli interessi di 300 famiglie e risulterà utile per tutte, quindi emblematico di tutte e non solo degli aderenti .
Il Comitato vuole essere riconosciuto come soggetto del cambiamento di situazioni strutturali che oggi generano miseria ed esclusione, e non semplice destinatario di progetti calati dall’alto, sempre circoscritti a pochi aspetti e sempre stabiliti senza conoscere realmente le condizioni del quartiere da chi il quartiere lo vive quotidianamente.
Il Comitato darà assistenza gratuita agli anziani per il disbrigo delle pratiche burocratiche, incentiverà proposte culturali e solidarietà. Realizzerà uno sportello gratuito per il bisogni abitativi (cambio casa, affitti, morosità), uno sportello per tutte le condizioni che causano esclusione, per le situazioni di emergenza e opererà in qualunque momento, in stretto contatto con le forze politiche e il competente ufficio dei servizi sociali e sanitari del VI Municipio.
Il servizio che ci si appresta a dare sarà gratuito e a scopo altruistico. I rappresentanti eletti, sono la libera espressione della volontà del fare, i rappresentanti porteranno all’interno dell’Associazione le istanze degli esclusi e di quanti si trovano in situazioni critiche. Saranno i rappresentanti eletti il propulsore di questa organizzazione che si fonderà sulla libera discussione e agirà sempre nell’interesse delle famiglie presenti nel Comprensorio.

L’Associazione “ COMITATO INQUILINI CASILINO ll” sarà apartitica e aconfessionale : essa è nata con il fine di promuovere attività aventi lo scopo di attivare e organizzare tutte le iniziative che possono portare alla definizione, da parte degli organi competenti, di intervento nel quadro legislativo nazionale che riconosca il diritto alla casa come fondamentale e inviolabile e preveda il potenziamento del patrimonio edilizio pubblico e ne garantisca la gestione a fini sociali.
L’Associazione nata si prefigge lo scopo di rappresentare i propri iscritti presso l’ATER e presso tutte le istituzioni che riterrà opportuno per difendere i diritti e le aspettative degli stessi iscritti.L’Associazione si prefigge, altresì, il fine di promuovere tutte le iniziative che possano migliorare le condizioni di vita degli associati. Le iniziative saranno volte a recuperare il valore dell’agire collettivo e di riaffermare il diritto degli esseri umani ad essere considerati "esseri umani", in pieno rispetto delle leggi dello Stato.

L’Associazione si ripromette di attivare iniziative di promozione sociale, culturale, educative, sportive, ludico-ricreative, di tutela dell’ambiente, e tutti i servizi che gli "Inquilini ATER di Roma" riterranno opportuni per il loro vivere, per il tempo libero e per la crescita umana e culturale, con particolare riferimento alle seguenti azioni:
a) avanzare progetti e proposte ad enti di diritto pubblico e privato;
b) promuovere meeting, manifestazioni, spettacoli musicali e teatrali rivolti a tutta la collettività, con particolare riguardo a bambini e anziani;
c) organizzare intrattenimenti, proiezioni e video-proiezioni di film ed eventi sportivi;
e) allestire mostre, tavole rotonde, dibattiti
f) redigere editoriali non periodiche (con volantini ed altri mezzi).
Il Comitato è nato con il fine di promuovere attività aventi lo scopo di attivare e organizzare tutte le iniziative che possono portare al rilevamento , da parte degli organi competenti, di tutte le problematiche che si presenteranno all’interno del comprensorio.
L’Associazione non ha scopo di lucro ed è retta dalle norme del Codice Civile riguardanti le Associazioni (artt. 36, 37 e 38 del c.c.) e lo scopo sarà quello di divenire l’anno prossimo venturo , una Associazione di Promozione Sociale. L’Associazione nata si rifà anche a quelle di Volontariato (legge 266 dell’11 agosto 1991). Della sua nascita, ne verrà data comunicazione a tutti gli Enti del VI Municipio, compresi i VV.UU., Polizia e Carabinieri. L’Associazione verrà registrata presso l’Albo Regionale delle Associazioni o.n.l.u.s. della Regione Lazio

Il Presidente
VITTORIO BARBERIS


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti