Domenica 10 marzo si corre la 45ᵃ edizione della Huawei RomaOstia

Dall’Eur al Litorale una bella festa dello sport con grandi numeri e atleti provenienti  da ogni parte del mondo
Aldo Zaino - 6 Marzo 2019

Prenderà il via domenica 10 marzo 2019 al via alla 45ᵃ edizione della Huawei RomaOstia. Sarà ancora una volta una bella festa dello sport con grandi numeri e atleti provenienti  da ogni parte del mondo. Alla chiusura delle iscrizioni sono oltre 10.200 gli atleti che hanno prenotato il pettorale per essere sulla linea di partenza all’Eur.

Del totale degli iscritti 10% è rappresentato da runners stranieri: le nazioni più rappresentate sono Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, Polonia, Russia e Stati Uniti. 

Dei 9.200 italiani, 4.450 sono di Roma, un numero significativo di runner competitivi della Capitale che risponde sempre in massa al richiamo di questa classica. Le società con il maggior numero di atleti in gara sono la Podistica Solidarietà con 511, l’ LBM con 370, iBancari GSBRun con 359, gli Amatori Villa Pamphili con 220 e Cat Sport con 155. 3.200 runners correranno con la Runcard.

Fra le curiosità da menzionare i due atleti più anziani, Antonio Rao di 86 anni e Aldo Zaino di 84, e il più giovane, Francesco Dartizio, di Erba, di 18 anni compiuti il 28 febbraio 2019, giusto in tempo per prendere parte alla 45^ Huawei RomaOstia.

Al via della Huawei RomaOstia ci saranno due stars del podismo italiano, Anna Incerti eValeria Straneo che negli anni scorsi hanno scritto pagine importanti sulle strade che portano da Roma al mare firmando performance di altissimo livello tecnico. Entrambe legatissime alla gara sono pronte  regalare nuove emozioni ai loro tantissimi tifosi.

Anna Incerti sarà, ancora una volta, sulle strade della mezza maratona. Una presenza importante e qualificata quella dell’atleta di Bagheria che ha più volte dichiarato il suo grande amore per la gara che l’ha vista più volte assoluta protagonista, con sei partecipazioni. La Incerti ha trionfato due volte, nel 2009 e nel 2011, e nel 2012 ha stabilito, proprio alla RomaOstia, il suo personal best sulla distanza con il tempo di 1h08’18. La Incerti  Sulla distanza più lunga ha un primato personale di 2h 25.32 stabilito a Berlino nel 2011. E’ considerata una delle eccellenze dell’atletica azzurra tanto che a fine carriera entrerà a far parte della Hall of Fame della FIDAL.

Valeria Straneo torna quest’anno sulle strade della Huawei RomaOstia dove nel 2012 firmò il suo personal best con il tempo di 1h 07’ (record nazionale non omologato). L’atleta alessandrina ha scritto pagine importanti della storia della corsa su strada conquistando nella maratona nel 2013 un argento ai Mondiali di Maratona a Mosca e l’argento agli Europei del 2014 a Zurigo. Ottava alle Olimpiadi di Londra (2012) con il tempo di di 2h25’27”. Sui 42,195 vanta un personal best 2h23’44” ottenuto a Rotterdam nel 2012. La sua carriera sportiva ed i risultati raggiunti acquisiscono ancor maggior valore se si considera che Valeria è stata fortemente penalizzata da una grave e rara malattia del sangue con la quale ha dovuto convivere. Dal 2018 si è affidata al campione Olimpico Stefano Baldini che l’ha rimessa in forma dopo due anni e quattro mesi di stop a causa di un lungo infortunio per il quale ha avuto diverse ricadute.

Giuliana Salce, campionessa del mondo di marcia (Parigi 1985) parteciperà domenica 10 marzo alla Huawei RomaOstia Half Marathon. La Salce, che si sta allenando in vista degli Europei master in programma a settembre a Venezia, ha preso la decisione di gareggiare all’unica competizione in Italia titolata Gold Label IAAF per onorare la memoria di Emiliano Morelli, un ragazzo di ventitré anni morto il 27 aprile 2018 per un arresto cardiaco. Eclettico, sportivo, videomaker, brillante studente universitario, il classico ragazzo della porta accanto insomma, Emiliano era il figlio di un giornalista romano. Giuliana Salce, personaggio fuori dagli schemi per la sua umanità, parteciperà alla storica gara ideata da Luciano Duchi, indossando una speciale maglia dedicata al giovane prematuramente scomparso. “È innaturale quanto accaduto, un genitore non dovrebbe vivere la morte del proprio figlio” – questa la sintesi della reazione della signora della marcia italiana che aggiunge: “Così, nel mio piccolo, ho pensato di fare cosa buona e giusta, marciare per ricordare Emiliano in una manifestazione così importante”.

Huawei RomaOstia Half Marathon 2019

La corsa sulla distanza di 21,097km più famosa in Italia e la gara competitiva con la più alta partecipazione di atleti italiani, la cui prima edizione si è tenuta nel 1974. Organizzata dal Gruppo Sportivo Bancari Romani e in partnership, dallo scorso anno, con RCS Sports & Events. Un appuntamento storico per migliaia di runner e appassionati che si sfidano lungo il percorso che parte dall’EUR, attraversa la Cristoforo Colombo e arriva fino al litorale romano di Ostia, è stata insignita dalla Federazione Internazionale di Atletica dell’etichetta Gold, riservata solo alle migliori manifestazioni di corsa su strada del mondo, unica in Italia. Huawei RomaOstia affianca alla mezza maratona competitiva di 21 km, le non competitive di 5 km e le 21 km Fitwalking e Nordic Walking e da quest’anno anche la School Run. www.romaostia.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti