Sport  

Doppio Totti e la Roma torna al successo in campionato

Il capitano decisivo nel 2 a 1 contro il Bologna all'Olimpico
di Fancesco De Luca - 6 Aprile 2009

Il ritorno in campo di Francesco Totti, dopo diverse settimane, consente alla Roma di tornare al successo. Una doppietta su rigore per il capitano romanista e ottantanove minuti di prestazione a tutto campo decisivi per superare il Bologna e sperare nel proseguio del campionato. Il tutto in una giornata non certo positiva per la società capitolina considerando le vittorie di Genoa e Fiorentina che lasciano tutto inalterato nella corsa alla Champions.

Spalletti a inizio partita propone il 4-2-3-1 con Panucci in coppia con Mexes al centro della difesa, Motta e Tonetto sulle fasce, Pizzarro e De Rossi centrali di centrocampo, Brighi-Perrotta-Menez alle spalle di Totti. Più coperto Mihajlovic che opta per un 4-5-1 con il recuperato Di Vaio al centro dell’attacco supportato da una robusta linea mediana.

Parte bene la Roma che schiaccia subito il Bologna nella propria area. La prima occasione è per Totti che dopo sette minuti impegna Antonioli al grande intervento su punizione. Un minuto dopo è Menez a tirare alto da buona posizione. Ma il vantaggio è nell’area e arriva al 12°. L’arbitro Damato, che poco prima aveva sorvolato su un clamoroso mani di Moras in area, concede un penalty per un fallo non altrettento nitido di Lavecchia su Tonetto. Dagli undici metri Totti regala il vantaggio ai suoi.

Mihajlovic corre subito ai ripari: fuori Lavecchia, dentro Marazzina per un Bologna a due punte che si fa più intraprendente. I risultati si vedono subito. Al 26° è proprio il neo entrato a siglare il goal del pareggio con un perfetto colpo di testa da calcio d’angolo su cui Doni non può nulla.

La Roma non ci sta e reagisce. Al 29° clamorosa occasione per Panucci che a porta vuota manda incredibilmente fuori un assist (più correttamente un tiro sbagliato) di Brighi. Al 31° grande azione di Menez che mette a sedere la difesa del Bologna con una serie di finte prima di farsi parare il tiro da Antonioli. Al 44° ancora Roma: Totti si smarca abilmente in area e serve fuori Pizarro, il tiro del cileno trova ancora pronto il numero uno rossoblu. Ma nell’ultima azione del primo tempo sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio con Di Vaio che coglie il palo con un preciso destro dai sedici metri.

Nella ripresa Spalletti inserisce Baptista per l’infortunato Menez. La Roma riparte bene: al 7° è De Rossi a impensierire Antonioli con un tiro da fuori area, all’8° è Brighi a impegnare seriamente con un gran destro l’ex portiere giallorosso che si salva grazie all’aiuto del palo. Al 10° occasione d’oro per gli ospiti. Di Vaio se ne va a Motta sulla sinistra, passaggio al centro per Mudingay che con un preciso destro supera Doni ma trova la respinta decisiva di Tonetto sulla linea di porta. Passata la paura la Roma torna in vantaggio. Baptista si libera dentro l’area di Castellini che lo ostacola in maniera netta. Rigore ineccepibile così come la trasformazione di Totti che realizza con un preciso destro sotto l’incrocio dei pali.

La partita di fatto finisce qui. I padroni di casa controllano senza troppi problemi gli attacchi avversari sfiorando la terza marcatura prima con Perrotta al 20° poi con Brighi al 30°. Una vittoria che gli uomini di Spalletti inseguivano da quattro turni. Sabato prossimo all’Olimpico andrà in scena il derby Lazio-Roma, appuntamento determinante per i giallorossi che da qui alla fine del campionato non potranno permettersi altri passi falsi per provare a conquistare un quarto posto che al momento appare troppo lontano.

ROMA-BOLOGNA, LE PAGELLE DI GIANLUIGI POLCARO 
 
ROMA  
Doni 6,5: Guarda impotente il colpo di testa di Marazzina, che si insacca sotto il sette. Sul finale, però, è provvidenziale su un tiro che gli arriva con una certa potenza da fuori area

Adotta Abitare A

Motta 6: Stavolta cerca di badare più al contenimento, vista la disposizione tattica della squadra, ma non lesina qualche affondo dei suoi

Mexes 6: Ha un bel da fare a stare dietro ai rossoblu quando si sganciano in contropiede

Panucci 6,5: Maestro difensivo, sceglie sempre alla perfezione i tempi per gli anticipi e con la palla tra i piedi sa sempre cosa fare

Tonetto 6,5: A sorpresa viene preferito a Riise e lui si fa ritrovare come ai vecchi tempi. Quando si sgancia, spesso imbeccato da Totti, crea sempre la superiorità numerica. E’ preziosissimo anche in difesa, soprattutto quando si immola di testa sul tiro di Adailton

Pizarro 5,5: Meno brillante del solito, fatica non poco di fronte alla diga bolognese; soprattutto nel primo tempo non riesce ad arginare le offensive avversarie

De Rossi 6,5: Il baluardo davanti alla difesa. Nonostante l’inferiorità numerica sulla mediana, dovuta al 4-2-3-1, DDR chiude i varchi e riparte palla al piede. Campione del mondo

Perrotta 6,5: Si rivedono quei guizzi che l’hanno reso famoso. Anche lui era al rientro dopo l’infortunio, ma regge bene

Brighi 6,5: Solita quantità e qualità, per poco non segna, ma il palo gli nega il gol dell’ex

Menez 5,5: Qualche spunto interessante, con cui stava anche arrivando al gol, ma ancora non è nella forma migliore. Staffetta con Baptista

Totti 7,5: Torna lui e ritornano i gol, anche se solo di rigore. Di fronte a un portiere che lo conosce bene non ha pietà a batterlo due volte. Il capitano ha giocato, minuti alla mano, meno di Menez e ha totalizzato 8 reti in campionato. Con lui in campo un’altra Roma e un altro calcio. Uno dei pochi fuoriclasse rimasti del nostro movimento calcistico

1′ s.t. Baptista 5,5: Non incide e sbaglia qualche passaggio di troppo. Damato gli concede un rigore molto  generoso

28′ s.t. Riise s.v.

45′ s.t. Montella 6: Pochi minuti ma prezioso per far scorrere gli ultimi minuti

BOLOGNA 

Antonioli 6: Intuisce il primo rigore di Totti, ma non riesce ad impedire il gol. Imparabile la seconda realizzazione

Zenoni 6,5: Riesce a sganciarsi spesso mettendo palle utili ai compagni

Castellini 6,5: Partita gagliarda e di grande concentrazione. Salva sul tiro di Menez

Moras 6: Fa il suo anche se è dura contro Totti e compagni

Lanna 6: Molta cautela e pochi fronzoli

Lavecchia s.v.: Parte bene ma si fa male proprio nello scontro con Tonetto da cui nasce il dubbio rigore per la Roma

Mutarelli 6,5: Lotta a centrocampo, fa un ottimo filtro davanti alla difesa

Volpi 6: Anche lui si sgancia poco preferendo impostare da qualche metro più indietro

Mudingayi 6: Altro lottatore infaticabile, anche se l’arbitro lo grazia per qualche fallo di troppo

Bombardini 5,5: L’altro ex giallorosso ai tempi di Zeman non graffia. Si muove molto ma conclude poco

Di Vaio 5,5: In dubbio fino all’ultimo non regala una grande prestazione, ma per poco non segna prendendo un pallo. Ma è tutto qui

16′ p.t. Marazzina 7: Segna il classico gol dell’ex, anche se a Roma ha giocato poco. Si muove bene e si smarca spesso grazie alla sua mobilità. Gran gol di testa

20′ s.t. Adailton 6: Ha poco tempo a disposizione ma crea qualcosa

33′ p.t. Mingazzini s.v.

Guarda la sintesi


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti