Festa di San Francesco e concerto di benvenuto nella Parrocchia di San Felice

L’abbraccio di Centocelle ai 15 bambini bielorussi ospiti della Parrocchia
A. N. - 5 Ottobre 2019

Anche quest’anno l’abbraccio di Centocelle non è mancato ai 15 bambini bielorussi ospiti della Parrocchia di San Felice in cerca di sole. Un coro di più di trenta persone, tra l’altro seguitissimo, li attendeva in Chiesa ieri sera, venerdì 4 ottobre, insieme alla grande opera di Villani.

Un’occasione per i presenti di avvicinarsi alla musica d’autore attraverso le affiatatissime voci della corale “J. Cantores – M. De Filippi e “Coro di Fondi” diretta dei maestri G. Mastromanno e M. Civita Marrocco.
La storia della musica dai grandi classici ad oggi, Mozart, Verdi con il suo Nabucco, Modugno con “Volare”, Ennio Morricone, Enya, e per finire “I will follow him”, tratto dal film Sister Act, solo per citarne alcuni.

“Riuscire a strappare un sorriso ad un bambino” – commenta Padre Mario – “la cosa che dà più soddisfazione“. Aggiungerei specie se si parla di bambini oncologici ai quali il destino ha riservato le corsie di un ospedale piuttosto che una classe e tanti compagni di scuola.

Ancora qualche giorno a Roma, a Centocelle , poi domenica mattina dalla periferia si recheranno in centro e, come piccoli turisti, avranno modo di conoscere le meraviglie degli antichi romani accompagnati da alcuni dei tanti volontari che si sono avvicendati in questi giorni, sulle orme di un maestro come San Francesco,  per dare loro quell’accoglienza che potesse farli sentire come a casa,

 

A. N.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti