Guye Adola e Chemtai Lonah Salpeter vincono la 45ᵃ RomaOstia 2019

Nella Mezza Maratona più partecipata d’Italia e con tante presenze estere, domenica 10 marzo, sono arrivati al traguardo 8501 atleti
Aldo Zaino - 11 Marzo 2019

Domenica 10 marzo 2019 in una giornata dalla temperatura ottimale e poco vento si è svolta la Roma Ostia la Mezza Maratona la più partecipata d’Italia con 8501 arrivati.

I concorrenti appartenenti a Gruppi e Società sportive provenienti da tutte le Regioni d’Italia e da diverse Nazioni del mondo si sono sfidati lungo Cristoforo Colombo un rettilineo che dall’Eur arriva  alla rotonda di Ostia. Un percorso non facile, apparentemente pianeggiante, al contrario piuttosto ondulato. Fra le migliaia di concorrenti, Mauro Casciani e Silvia Boschero di Radio 2 Runners Team, i due atleti hanno commentato l’evento lungo tutto il percorso.

Al traguardo tutto come da pronostico in campo maschile con l’etiope Guye Adola che arriva per primo in solitaria al traguardo con il tempo 1:00:17, staccando nella parte finale il kenyano Geoffrey Yegon che ha fermato il cronometro a 1:00:23. Terzo sul podio Cornelius Kangogo, anche lui dal Kenya, in 1:01:07. Primo fra gli italiani Stefano La Rosa: il carabiniere di Grosseto ha siglato un ottimo 1:02:29 a pochi secondi dal record personale.

Dal punto di vista tecnico, esaltante, la gara femminile che ha regalato prestazioni cronometriche di grande rilievo. Ha dominato la kenyana naturalizzata israeliana Chemtai Lonah Salpeter con lo straordinario tempo di 1:06:40, il secondo miglior tempo in assoluto di questa storica mezza maratona, a due secondi dal primato assoluto della Huawei RomaOstia e suo personal best. A pochissima distanza, in seconda e terza posizione, due kenyane Diana Kipyokei giunta con il tempo di 1:07:13 e Antonina Kwambai che ha chiuso in 1:07:50. Ottimo il risultato di Valeria Straneo nona posizione (01:13:00) di Anna Incerti decima  (00:13:05) e di Elisabetta Beltrame (00:18:59)

A tutti i concorrenti che hanno ultimato la gara è stata regalata una bellissima e significativa medaglia a ricordo dell’evento.

Dopo le premiazioni degli assoluti effettuate sul posto a fine gara la dichiarazione di Laura Duchi organizzatrice della Huawei RomaOstia. La signora Laura ha iniziato con evidenziare: “ oggi le donne hanno saputo dimostrare la loro forza e migliorasi durante le corse podistiche” La mia gioia ha proseguito l0rganiozzatrice per la festosa conclusione della 45^ edizione della mezza maratona più partecipata d’Italia, unica titolata IAAF. “È stata un’edizione bellissima sotto ogni profilo. La gara femminile, che è stata di altissimo livello tecnico, dimostra come la nostra manifestazione regali sempre prestazioni di livello mondiale. Abbiamo festeggiato nel migliore dei modi la 45^ edizione e mentalmente siamo già proiettati all’edizione numero 46. Permettetemi di ringraziare tutti i Partner e le Istituzioni che hanno creduto in noi. Un plauso a tutti i collaboratori, gli atleti del GSBRun, che hanno lavorato con grande passione, senza i quali questo evento non sarebbe possibile”.

Classifica uomini 1) Andola Guye che ha percorso i km 21.097 previsti in (01:00:23), 2) Geoffrey Yegon (01:00:23), 3) Cornelius Kangogo (01:01:07)

Classifica Donne: Vittoria di Chemtai Lonah Salpeter (01:06:40). Al secondo e terzo posto le Keniane Diana Kipyokei (01:07:13) e Antonina Kwambai (01:07:50)

All’evento hanno aderito cinquecento fra Società e Gruppi Sportivi le più numerose con i propri atleti iscritti giunti all’arrivo: Run Card 2272, Podistica Solidarietà 450, LBM Sport Team 334, Bancari Romani 305.

 

Complimenti ad Aldo Zaino dalla Redazione!

Registriamo con molto piacere e soddisfazione la partecipazione a questa gara del nostro 84enne nostro cronista e atleta di lunga… corsa Aldo Zaino che ha concluso i 21 km della gara in 2 h e 25 minuti. Cinque minuti in meno dell’obiettivo che si era prefissato. Complimenti da tutti noi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti