La nuova Risonanza Magnetica al San Giovanni – Addolorata di Roma

Dal 1 dicembre in funzione un modello di Risonanza magnetica di ultima generazione e di altissima qualità
di Patrizia Miracco - 17 Novembre 2009

Presentata martedì 17 novembre, nella sala Folchi, al Complesso Ospedaliero San Giovanni – Addolorata, il nuovo tomografo a risonanza magnetica di ultima generazione denominato Achieva 1,5T della Philips Medical Systems, che entrerà in piena funzione dal 1 dicembre.

Il San Giovanni – Addolorata, di via dell’Amba Aradam 9, con questa nuova capacità operativa potrà offrire ai pazienti ambulatoriali 7000 esami di RM e la consegna dei referti e delle immagini su cd e/o dvd, in modo di abbattere i tempi delle lunghe liste di attesa della Regione Lazio.

La nuova apparecchiatura affiancherà la prima e la seconda RM in piena attività H24, installate rispettivamente nel 1999 e nel 2005 nell’Azienda Ospedaliera. Si tratta di un modello di ultima generazione e di altissima qualità, in grado di eliminare eventuali problemi di claustrofobia per un gantry a tunnel di dimensioni estremamente contenute e di velocizzare i tempi di esecuzione dell’esame ottimizzando il benessere psicofisico del paziente e degli operatori “Un servizio – spiega il direttore generale del S. Giovanni – Addolorata, Luigi D’Elia – capace di offrire un risultato di ‘qualità totale’, una macchina precisa senza falsi positivi o falsi negativi”.

La nuova Risonanza Magnetica si mostra tecnicamente in grado di rispondere a tutte le esigenze specialistiche, è valida sia per gli esami neurologici, addominali, toracici, vascolari che oncologici e rientra nella Radiodiagnostica III del Dipartimento di diagnostica per Immagini dell’Azienda diretto dal dr Riccardo Di Segni.

Il S. Giovanni – Addolorata con l’acquisto del nuovo tomografo a risonanza magnetica, realizzato grazie ai 1.262.000 euro, fondi stanziati dalla Regione Lazio, rafforza la sua caratteristica di ospedale ad alta specialità e si impone come polo diagnostico e curativo del Lazio.

“Questo risultato dimostra – dichiara il vice presidente della Regione Lazio, Esterino Montino, durante l’inaugurazione – l’alta professionalità, frutto di investimenti in una capacità manageriale non scontata”.

Il disegno organizzativo dell’Azienda ospedaliera si completerà nel 2010 nel Presidio ospedaliero Addolorata con l’inaugurazione del dipartimento di oncoematologia (radioterapia, tomo terapia, oncologia, ematologia).


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti