“La Tapasciata nella Storia” 

Il tradizionale evento sportivo nel giorno di Natale
Aldo Zaino - 29 Dicembre 2019

Il 25 dicembre 2019, nel luogo simbolo dell’Atletica il “Biscotto di Caracalla”, dopo aver dormito solo poche ore la notte di Natale e nonostante la mattinata gelida anche se con un tiepido sole, centinaia di sportivi, vecchi e giovani molti con il consueto cappellino rosso, si sono  incontrati, per scambiarsi gli auguri e partecipare alla tradizionale “Tapasciata nella Storia”.

La notizia della “Tapasciata nella Storia” ha varcato l’oceano, un noto giornale newyorkese nelle sue pagine ha inserito un articolo con notizia dell’evento di Roma, cosi molti americani amanti della corsa domenica mattina hanno partecipato assieme a tanti Italiani e non solo romani all’incontro di Natale. Come già nel 2018 all’evento ha partecipato anche Giorgio Calcaterra il Campione Mondiale dei 100 km

La 16ª edizione nella “Tapasciata nella Storia”, è una corsa amichevole e non competitiva attraverso il centro di Roma che costeggia molti dei monumenti più belli della Città Eterna, un’occasione per smaltire l’abbondante cena della vigilia, e vedere Roma con tranquillità, prima del caos automobilistico.

Appuntamento quindi al Biscotto (un nome attribuito dagli atleti che abitualmente lo percorrono per allenarsi, perché ha proprio la forma di un biscotto) che si trova di  fronte allo Stadio di Caracalla.

Il segnale di partenza è stato eseguito da Gino Mirabella, il quale assieme a Giancarlo Balsamo Presidente dell’LBM Sport, vestito da Babbo Natale, ha preceduto il gruppo dei concorrenti in biciclette, mantenendo un’andatura non da competizione ma da jogging in un percorso di 10 km con molti selfie al Colosseo al Foro Romano, a Fontana di Trevi, a Piazza di Spagna, Piazza del Popolo, Piazza San Pietro e ritorno.

La Tapasciata nella Storia nasce da un’idea dei corridori di maratona Gino Mirabella e Renato Agostoni. L’evento era iniziato tanti anni fa con vecchie glorie dello sport come una scampagnata tra amici ed è ora diventata un classico natalizio che coinvolge non solo le vecchie Glorie del passato ma anche tantissimi giovani amanti della corsa.

L’evento si è concluso al punto di partenza, dove Mario Tempesta ha offerto a tutti un sontuoso rinfresco con panettone e spumante per festeggiare assieme agli amici il suo compleanno.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti