L’etiope Milkesa Menghesha e la turca Yasemine Can vincono l’Atleticom We Run Rome 2019

Sono stati 10.000, fra la competitiva di 10 km, la non competitiva di 10 e 5 km i concorrenti che hanno partecipato il 31 dicembre all’ultima gara del 2019
Aldo Zaino - 31 Dicembre 2019

Grande successo oggi 31 dicembre 2019 della IX edizione della Atleticom We Run Rome, anche quest’anno impreziosita dalla partecipazione di 10.000 atleti.
A tagliare il traguardo per primo, alla fine di una gara entusiasmante, è stato l’atleta etiope Milkesa Menghesha con il tempo di 28:50, seguito dal campione in carica della passata edizione, l’azzurro Daniele Meucci, che ha fermato il cronometro sui 29:44;  terzo gradino del podio conquistato dal marocchino Yassine El Fathaoui con 29:49.
In campo femminile, nessuna sorpresa con il successo della favoritissima della vigilia, la turca Yasemine Can, con il tempo di 32:17, davanti a Sofia Yaremchuk che ha replicato il secondo posto dell’anno scorso (32:35); terza Federica Sugamiele con 34:08.

Tra i 10000 atleti alla partenza, anche una nutrita rappresentanza degli arbitri dell’Aia (circa 200), tra cui gli arbitri di serie A Ivano Pezzuto, Fabrizio Pasqua, Valerio Marini e Francesco Fourneau, l’assistente internazionale Veronica Vettorel , il presidente della sezione Roma 1 Roberto Bonardo ed il presidente del CRA Lazio Giulio Dobozs entrambi hanno scelto di correre con i figli piccoli.

Fresco Market
Fresco Market

«Esprimo tutta la mia soddisfazione per la perfetta riuscita di questa IX edizione della Atleticom We Run Rome. La prossima, quella del decennio, sarà assolutamente indimenticabile, ma già adesso possiamo fregiarci dell’onore di organizzare una delle “10 km” più importanti al mondo. Destinazione di molte migliaia di runners provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, come testimoniato dal portale francese businessinsider.fr che nello stilare una classifica delle 15 mete europee più ambite per l’ultimo dell’anno, ha inserito al 5° posto la città di Roma grazie all’Atleticom We Run Rome».

Con queste parole Camillo Franchi Scarselli, presidente di Atleticom ha celebrato il successo dell’Atleticom We Run Rome, la manifestazione di corsa su strada competitiva sulla distanza di 10 Km e non competitiva sulle distanze di 10 e 5 Km, fiore all’occhiello di Atleticom, organizzata con i patrocini del Comune di Roma, della Regione Lazio, del CONI, l’egida della Fidal, è inserita nel calendario nazionale ed è insignita del riconoscimento di Fidal Silver Label.

Circa 10.000, fra la competitiva di 10 km, la non competitiva di 10 e 5 km, sono stati i i concorrenti che hanno partecipato il 31 dicembre all’ultima gara del 2019.

Lungo tutto il percorso, dislocato nelle strade della Capitale, sono stati sostenuti dal tifo e applausi dei turisti che hanno invaso la Capitale grazie alla bellissima giornata di sole.

La manifestazione sportiva organizzata dall’Atleticom, che ha goduto dei patrocini del Comune di Roma, della Regione Lazio, del CONI, e della FIDAL, è inserita nel calendario nazionale ed è insignita del riconoscimento di Fidal Silver Label.

Molte ore prima della partenza fissato alle 14.00 il grande piazzale dello Stadio delle Terme era strapieno di gente.

Il segnale di partenza è stato dato da Daniele Frongia  Assessore comunale  allo Sport, alle Politiche Giovanili e ai Grandi Eventi alle ore 14.00 da via delle Terme di Caracalla come da programma,  i primi a muoversi gli atleti più quotati e via, via tutti gli altri,

Il lungo serpentone di atleti dopo aver percorso via delle Terme di Caracalla ha proseguito lungo le strade, parchi e palazzi importanti di Roma: Piazza Venezia, via del Corso, Piazza del Popolo, Villa Borghese, via Veneto Quirinale, via dei Fori Imperiali, Colosseo via delle Terme, divisa in due con un nastro tricolore per convogliare i concorrenti verso il traguardo da un lato quelli che hanno partecipato alla competitiva e dall’altra quelli della non competitiva.

Il primo a tagliare il traguardo fra due ali di folla è stato è stato l’atleta etiope Milkesa Menghesha seguito dall’azzurro Meucci e dal marocchino Yassine El Fathaoui per il terzo posto.

Fra le donne ha vinto Yasemine Can all’atleta turca era già stata accreditata  della vittoria già dalla vigilia, al secondo posto si è classificata Sofia Yasemine seguita da Federica Sugamiele

Le premiazioni si sono svolte sul posto a fine gara alla presenza di Camillo Scarsella, presidente dell’Atleticom We Run Rome, l’Assessore Daniele Frongia,  Fabio Martelli Presidente FIDAL Lazio e  Roberto Tavani in rappresentanza della Regione Lazio, Roberto Tavani è salito sul palco per collaborare alle premiazioni dopo aver partecipato alla gara. Speaker della manifestazione sportiva Pino Gianfreda.

I premiati: al primo posto si è classificato l’atleta etiope Milkesa Menghesha che ha percorso i 10,00 km in 00:28:50, seguito dall’azzurro Daniele Meucci (00:29:44)  e per il terzo posto il marocchino Yassine El Fathaoui (00:29:49.

Fra le donne ha vinto la turca Yasemine Can tempo 00:32:17,  seguita da Sofia Yaremchuk ( 32:35) per il terzo posto Federica Sugamiele ( 00:34:08).


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti