Notte Bianca-Racconti di quartiere nel VI Municipio

Nel giardino del Casale Garibaldi in via Romolo Balzani nel quartiere Villa De Santis
di C. C. - 11 Settembre 2008

In occasione della Notte bianca a Roma sabato 13 settembre il VI Municipio di Roma e l’Associazione Culturale "Casale Garibaldi" organizzano "NOTTE BIANCA- Racconti di quartiere" un evento culturale gratuito rivolto a tutti a cura di Claudio Caprioli.

“RACCONTI DI QUARTIERE”  Notte Bianca al VI Municipio 13 Settembre 2008 Roma, Casale Garibaldi, Via Romolo Balzani 87

Il tema della Notte Bianca del 13 Settembre a Villa de Sanctis è il racconto: l’evento si propone di rivisitare, in veste artistica e di festa, le storie che tutti hanno ascoltato narrare dai nonni, dai propri genitori, da amici e conoscenti. La storia orale in questa notte si intreccia con la letteratura, l’antropologia, la musica, la cultura popolare e la politica, configurandosi non solamente come uno spettacolo, ma rappresentando un momento in cui gli spettatori si sentono parte attiva dell’iniziativa e possono vivere un’esperienza collettiva che vede coinvolti grandi e piccoli.

FESTA DEI BAMBINI – ore 18.00: la lettrice espressiva Simona Maiozzi, con il suo racconto animato tra burattini e mimo, rende attori della storia i bambini ed i genitori, in una divertente esperienza di partecipazione corale. Dedicato al piccolo e al grande pubblico, è previsto lo spettacolo di saltimbanchi e giocolieri, musicisti e animatori, che trascinano, mediante stazioni di gioco, fra suoni e colori, la folla in festa.

Fresco Market
Fresco Market

IL CIRCOLO GIANNI BOSIO – ore 21.00: l’evento serale vede un protagonista d’eccezione, il Circolo Gianni Bosio, con i suoi artisti e l’intervento del presidente Sandro Portelli.
La partecipazione del Bosio, conosciuto a Roma e a livello internazionale, si sposa perfettamente con l’idea d’incentrare la Notte Bianca sul tema del racconto, considerato il lavoro sulla trasmissione orale, la memoria e la tradizione popolare che il Circolo porta avanti oramai da tempo. Lo spettacolo che il Circolo propone è eclettico: al suo interno presenta diverse proposte artistiche, dalla musica al cinema, passando per il teatro. L’intera serata si svolge come un unico racconto che assume via via forme diverse.
Si parte dalla proiezione del film documentario “Canti lontani dal centro” che analizza, attraverso un attento studio delle borgate romane, le difficoltà, le modalità di socializzazione, con un occhi attento ai canti, quei canti di periferia espressioni di idee e della nostra preziosa memoria. Alla proiezione intervengono anche gli autori Marco Marcotulli e Susanna Cerboni.
Ora il racconto assume la veste musicale con la partecipazione del Coro Multietnico di bambini “Se… sta voce” (diretto da Attilio Di Sanza e Susanna Serpe), Slab (diretto da Roberta Bartoletti) e Andrea Belli.
Nella parte seguente il “racconto di quartiere” mette in scena I poeti improvvisatori, che si sfidano a suon di rime con l’ausilio degli spunti forniti dal pubblico: il racconto assume la veste teatrale.
L’evento si conclude con il concerto della Sbanda del Bosio, diretta da Sara Modigliani, unica formazione bandistica composta da più di 50 elementi tra strumenti e voci, il quale esegue canti popolari che toccano tematiche politiche e sociali.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti