Roma-Giardinetti: Approvata mozione riapertura, ora tavolo con Regione

Il Coordinamento: Per un bacino di oltre 100mila utenti del V e VI municipio, rappresenta un valore aggiunto alla mobilità del territorio
Redazione - 17 Giugno 2020
Nella giornata di martedì 16 giugno, l’Assemblea Capitolina ha approvato all’unanimità (30 voti favorevoli) la mozione n. 220/2020 a firma della consigliera Svetlana Celli, che impegna l’Amministrazione di Roma Capitale a «porre in essere ogni iniziativa con Atac SpA e la Regione Lazio al fine di riattivare la tratta Centocelle-Giardinetti della ferrovia Roma-Giardinetti e definire il trasferimento, a titolo gratuito, dell’infrastruttura dalla Regione Lazio a Roma Capitale».
Lo riferisce in una nota il Coordinamento Roma-Giardinetti, formato da Legambiente Lazio, l’Osservatorio Regionale sui Trasporti, l’Associazione Trasportiamo e UTP-Assoutenti, a margine del Consiglio Comunale.
«Vogliamo esprimere la nostra soddisfazione per l’esito favorevole della mozione, votata responsabilmente da tutta l’Assemblea Capitolina. Ora riteniamo indispensabile dare a quest’azione di indirizzo consiliare, importante, un seguito concreto. È necessario promuovere, appena espletati gli atti propedeutici di rito, un tavolo con la Regione Lazio e Atac SpA, aperto alle associazioni e comitati, finalizzato a individuare, innanzitutto, le soluzioni idonee per giungere alla riattivazione dell’esercizio della tratta ferroviaria Centocelle-Giardinetti. Questa riapertura, attesa da troppo tempo dagli abitanti dei Municipi V e VI, un bacino di oltre 100mila utenti, rappresenta un valore aggiunto alla mobilità del territorio, consente di garantire il distanziamento fisico e di alleggerire i cari-chi della Metro C e Metro A al nodo di interscambio di San Giovanni, nel rispetto dell’ambiente».

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti